Marcignago (Pavia), 15 maggio 2018 - E' stato arrestato dai carabinieri, in flagranza, per il reato di atti persecutori. M.A., 46enne originario di Pavia, era già stato denunciato, più volte, dalla ex compagna, che s'era appunto rivolta ai carabinieri per la continua persecuzione subìta.

L'uomo si faceva trovare sotto casa della donna, al lavoro, ma la seguiva a distanza anche quando usciva con amiche e amici, inviandole poi messaggi in cui commentava tutto quello che lei aveva fatto, per farle così sapere che lui c'era e la teneva sempre sott'occhio. Anche se non avrebbe mai minacciato di farle del male, la situazione stava portando la vittima all'esasperazione. Ieri pomeriggio, quando s'è accorta di essere seguita dall'ex compagno, ha chiamato ancora i carabinieri, che avevano per fortuna in zona una pattuglia del Radiomobile impegnata in un servizio di controllo del territorio. I militari, che già conoscevano la situazione per le pregresse denunce della donna, hanno così bloccato lo stalker e fatto scattare l'arresto in flagranza. L'uomo è stato portato in carcere a Torre del Gallo, a disposizione dell'autorità giudiziaria.