Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
30 gen 2022

Lavoro nero in farmacia e nel bar Sanzioni pesanti per i titolari

A Pavia controlli del nucleo ispettorato dei carabinieri e dei Nas. Trovate anche altre irregolarità

30 gen 2022
stefano zanette
Cronaca
In azione sono entrati militari di Pavia e Certosa, nucleo Ispettorato del lavoro Nas di Cremona
In azione sono entrati militari di Pavia e Certosa, nucleo Ispettorato del lavoro Nas di Cremona
In azione sono entrati militari di Pavia e Certosa, nucleo Ispettorato del lavoro Nas di Cremona
In azione sono entrati militari di Pavia e Certosa, nucleo Ispettorato del lavoro Nas di Cremona
In azione sono entrati militari di Pavia e Certosa, nucleo Ispettorato del lavoro Nas di Cremona
In azione sono entrati militari di Pavia e Certosa, nucleo Ispettorato del lavoro Nas di Cremona

di Stefano Zanette Scoperti quattro lavoratori in nero, tre in una farmacia a Pavia e uno in un bar a Certosa. Con altre irregolarità varie, anche in un altro bar a Certosa, per un totale di oltre 50mila euro di sanzioni amministrative. E il titolare di uno dei due bar è stato anche denunciato, in stato di libertà, per violazioni di rilevanza penale. I carabinieri hanno effettuato una serie di controlli nella giornata di venerdì, nel territorio della Compagnia di Pavia. Insieme ai militari delle Stazioni di Pavia e di Certosa sono entrati in azione anche i nuclei dell’Arma specializzati nei diversi ambiti oggetto dei controlli, quello dell’Ispettorato del lavoro di Pavia e quello antisofisticazioni e sanità (Nas) di Cremona. Nel capoluogo provinciale, sono stati trovati tre lavoratori in nero nella farmacia ispezionata, sanzionata amministrativamente anche per aver omesso di aggiornare il registro degli stupefacenti: irregolarità che hanno portato la somma complessiva delle sanzioni, a carico dei tre titolari della farmacia, a 32.900 euro e avrebbero fatto incorrere un altro tipo di attività anche nella sospensione, che invece non è stata applicata perché la farmacia ricade tra quelle di prima necessità. A Certosa di Pavia, il titolare di uno dei due bar controllati è stato denunciato, in stato di libertà, perché di rilevanza penale la contestazione relativa all’omessa redazione del documento di valutazione dei rischi. Nello stesso bar è stato anche trovato un lavoratore in nero ed è risultato irregolare, perché installato senza le previste autorizzazioni, anche l’impianto di videosorveglianza, per sanzioni amministrative per un totale di 15.800 euro e pure il provvedimento di sospensione dell’attività lavorativa. Meno salato il conto per il titolare dell’altro bar, sempre a Certosa di Pavia, sanzionato per una somma di 2.800 euro per aver omesso di applicare il cosiddetto Haccp (Hazard analysis and critical control points), ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?