Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
20 apr 2022

Ladro in officina bloccato nella porta Finisce in manette

Il 27enne polacco è rimasto lì ore, poi l’allarme di un passante

20 apr 2022
umberto zanichelli
Cronaca
Carabinieri in azione sul territorio per sventare furti e rapine L’intervento dopo l’ennesimo allarme lanciato da un cittadino
Carabinieri in azione sul territorio per sventare furti e rapine L’intervento dopo l’ennesimo allarme lanciato da un cittadino
Carabinieri in azione sul territorio per sventare furti e rapine L’intervento dopo l’ennesimo allarme lanciato da un cittadino
Carabinieri in azione sul territorio per sventare furti e rapine L’intervento dopo l’ennesimo allarme lanciato da un cittadino
Carabinieri in azione sul territorio per sventare furti e rapine L’intervento dopo l’ennesimo allarme lanciato da un cittadino
Carabinieri in azione sul territorio per sventare furti e rapine L’intervento dopo l’ennesimo allarme lanciato da un cittadino

di Umberto Zanichelli

Si era introdotto in un’officina meccanica con l’intenzione di compiere un furto. Avrebbe dovuto essere un lavoro veloce e quasi del tutto privo di rischi. Questo almeno nei programmi. Perché nella realtà qualcosa è andato storto e, proprio al momento di fuggire, è rimasto intrappolato tra la porta d’ingresso e il montante. M.G., 27 anni, pregiudicato di nazionalità polacca residente a Vigevano, è rimasto incastrato per ore in quella scomodissima posizione sino a quando, era già l’alba di domenica, un passante non è stato richiamato dalle sue grida di aiuto e ha dato l’allarme ai soccorsi. L’uomo è stato liberato dai vigili del fuoco e poi trasportato per accertamenti al policlinico San Matteo di Pavia. La brutta avventura non gli ha lasciato gravi conseguenze. Nel frattempo però i carabinieri di Gravellona, che sono competenti per territorio e che erano intervenuti sul luogo del fallito furto, gli avevano già notificato il provvedimento di arresto con le accuse di furto aggravato e danneggiamento.

Tutto è avvenuto nella notte tra sabato e domenica: l’uomo aveva preso di mira una officina meccanica che si trova a Cassolnovo e, attraverso la porta d’ingresso in ferro tenuta parzialmente aperta nella parte superiore da un martinetto, si era introdotto nei locali dove aveva raccolto in pochi minuti il materiale che intendeva trafugare. Ma al momento di scappare il martinetto si è sganciato dalla sua sede e lui è rimasto incastrato tra porta e montante senza avere più la possibilità di muoversi. Quando ha capito di non avere alcuna possibilità di liberarsi e di poter fuggire l’uomo ha iniziato a chiedere aiuto sino a quando, ma solo alcune ore dopo, qualcuno lo ha sentito e ha dato l’allarme. L’udienza a suo carico si è celebrata ieri davanti al giudice monocratico del Tribunale di Pavia che ha convalidato l’arresto effettuato dai militari del maggiore Paolo Banzatti e ha imposto all’uomo l’obbligo di dimora a Vigevano.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?