Castello D'Agogna (Pavia), 5 settembre 2018 - È stato investito da una fiammata, mentre era al lavoro all’interno della Synthesis Chimica. L’operaio, 32enne di Castello d’Agogna, è stato trasportato con l’elisoccorso all’ospedale Niguarda di Milano, dove è stato ricoverato in osservazione, in condizioni serie ma non in pericolo di vita. Ha riportato ustioni in diverse parti del corpo, in particolare al volto, a un avambraccio e al basso addome. L’incidente sul lavoro è successo ieri verso le 13 nell’azienda a Castello d’Agogna, lungo l’ex-Statale 494 verso Zeme, che da circa 40 anni opera nel settore del Gpl (propano, butano e isobutano) deodorizzato, dove la produzione è iniziata nel 1978 e si è ampliata nel corso degli anni anche nel campo dei prodotti florurati per l’utilizzo in diversi campi (propellenti ecologici, agenti espandenti e fluidi refrigeranti).

Sul posto, oltre ai soccorsi sanitari dell’Areu, sono intervenuti anche i carabinieri, della Compagnia di Vigevano, e gli ispettori dell’Ast, competenti per gli infortuni sul lavoro. La dinamica dell’accaduto e le eventuali responsabilità sono ancora in fase d’accertamento. Quel che purtroppo è certo è che l’operaio è stato colpito da una fiammata, che gli ha procurato le ustioni. Le procedure per la sicurezza si sono comunque attivate in tempi rapidi e non è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco, perché non c’è stato un vero e proprio incendio. Anche i soccorsi all’operaio rimasto ferito sono arrivati tempestivamente grazie all’immediato allarme e dalla centrale operativa Areu è stato inviato l’elisoccorso da Milano per il trasporto al centro del Niguarda specializzato nel trattare le ustioni anche più gravi.