Vigevano, 11 luglio 2018 - Aveva avviato un giro di spaccio di hascisc che gli fruttava almeno 10 mila euro a settimana, fatto che lo rendeva il “grossista” più importante della città. Gli agenti della polizia locale di Vigevano hanno arrestato E.J.D., 47 anni, marocchino, incensurato. Nella sua abitazione, dove è stato bloccato mentre era in procinto di lasciare l’Italia, sono stati trovati tre etti di hashisc e 8.600 euro in contanti in banconote di piccolo taglio. Il processo a suo carico, che si è aperto questa mattina in Tribunale a Pavia, è stato aggiornato al prossimo 3 agosto. L’uomo lo attenderà recluso nel carcere pavese di Torre del Gallo. Secondo gli investigatori l’uomo riforniva gli spacciatori al dettaglio per circa 2 chili di droga a settimana che, per la maggior parte, veniva venduta a giovanissimi.