Eternit nel verde
Eternit nel verde

Casei Gerola, 5 dicembre 2015 - Venti lastre di onduline abbandonate in mezzo alla strada, lungo un sentiero nella natura che collega Casei Gerola a Silvano Pietra. E non è la prima volta che, in quella zona, vengono ritrovati depositi abusivi di amianto o altro materiale isolante. Ad accorgersi dell’accaduto alcuni passanti che venerdì pomeriggio, camminando in prossimità di una cava, si sono trovati di fronte le lastre ammucchiate l’una sopra l’altra, come se qualcuno le avesse ordinatamente scaricate lungo il percorso. I presenti hanno subito allertato il Comune, che dopo aver preso atto della situazione ha provveduto a contattare una ditta per la rimozione e lo smaltimento.

Il sindaco Ezio Stella, tramite social network, ha informato la cittadinanza che il costo dell’operazione, a carico dell’ente pubblico, è stato di 1000 euro. Le lastre saranno portate via nei prossimi giorni e smaltite secondo normativa. Poche settimane fa, lastre di onduline, in quel caso non composte da amianto, erano state rinvenute lungo la strada d’accesso all’oasi del parco delle Folaghe, area protetta e zona di riproduzione di volatili e mammiferi. Le lastre erano adagiate proprio accanto al punto informativo per i visitatori. Anche in quel caso, i costi della rimozione e dello smaltimento sono stati a carico del Comune.