La conferenza di Tecnocasa al Broletto
La conferenza di Tecnocasa al Broletto

Pavia, 12 aprile 2018 – Prezzi leggermente più bassi e aumenta il numero di compravendite sia in città sia in provincia. Lo ha fatto notare Tecnocasa che ieri ha illustrato l’andamento del mercato immobiliare pavese del 2017. Un anno positivo, perché nel capoluogo sono state vendute 934 abitazioni residenziali segnando così un +4,8% rispetto al 2016 e 4.543 in provincia, il 6,5% in più rispetto al 2016. Effetto dei prezzi che sono calati dell’1,3% in centro, dello 0,8% nella zona semicentrale della città e sono saliti dello 0,4% in periferia. Con i tassi d’interesse bassi e canoni di locazione piuttosto elevati, è facile che una giovane coppia preferisca acquistare il proprio alloggio perché mensilmente spende meno rispetto a un affitto. «La tipologia maggiormente richiesta a Pavia è il trilocale - ha detto Cristiano Ranzini, affiliato Tecnocasa che ha illustrato i dati raccolti dall’ufficio studi insieme a Massimo Parlanti - che viene scelto dal 49,8% delle persone disposte a spendere fino a 119mila euro». Le zone del Policlinico e della stazione-Ticinello dove si acquistano oltre alla prima casa anche mono e bilocali entro i 100mila euro come investimento, hanno fatto registrare un lieve ribasso dei prezzi.

In leggero aumento, invece, la zona di Mirabello storicamente più accessibile. «A Città Giardino in questo momento - ha aggiunto Ranzini -, si registra una buona domanda alimentata sia da famiglie, sia da investitori che desiderano mettere a reddito l’immobile vista la buona domanda di immobili in affitto da parte di studenti universitari. In quella zona si acquistano bilocali con cucina abitabile a 60-80mila euro, poi affittati a 500 euro al mese. Si stipulano prevalentemente contratti a canone transitorio con cedolare secca, che offre molti vantaggi fiscali. Le famiglie alla ricerca della prima casa, invece, provengono anche da comuni limitrofi come San Genesio e Cura Carpignano oltre che dal medesimo quartiere». Negli ultimi tempi, inoltre, si segnalano sporadiche richieste di abitazioni di ampie dimensioni da destinare a B&B, in particolare nelle zone vicine all’ospedale o che siano ben collegate con viale Golgi. Leggermente aumentati (+0,3% per i bilocali e +0,5% per i trilocali) nell’ultimo semestre anche i canoni di locazione. E ad alimentare il mercato in questo caso sono gli studenti. Mentre chi cerca l’abitazione principale, punta più sull’acquisto.

«In provincia  di Pavia nel terzo trimestre 2017 sono stati erogati 89,4 milioni di euro destinati all’acquisto della casa - ha detto Gianfranco Campana consulente di Kiron partner -, il 2% in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Effetto di un calo delle surroghe, che chi ha potuto ha già fatto in passato. L’importo medio del mutuo si è attestato a circa 82.700 euro per comprare un trilocale da pagare in 20,6 anni stipulando una rata costante (51,4%). L’età media di accesso è di 36,9 anni, ma sull’accesso pesa ancora l’incertezza occupazionale che vivono i giovani».