Silvio Mingrino
Silvio Mingrino

Broni (Pavia), 15 settembre 2017 - Un esposto all’Ats di Pavia per segnalare la presenza di amianto sul tetto del palazzetto dello sport di Stradella. E un appello al sindaco di Broni Antonio Riviezzi per garantire l’esecuzione del secondo lotto di bonifica della Fibronit. La segnalazione e la richiesta sono state avanzate da Avani, Associazione vittime amianto nazionale italiana, guidata da Silvio Mingrino.

Riguardo al palazzetto, Mingrino spiega che i termini di legge per la rimozione delle coperture sono stati superati e attacca il sindaco Piergiorgio Maggi: «Forse il primo cittadino di Stradella prima di annunciare il progetto Amianto zero a Stradella nei confronti dei potenziali trasgressori proprietari di strutture coperte o contenenti amianto degradato, dovrebbe lui per primo sanzionarsi – comunica Mingrino, ricordando inoltre che lui ha perso entrambi i genitori per il mesotelioma, malattia provocata appunto dall’amianto – È mio dovere perseguire ogni strada lecita per far rispettare le norme riferite alla rimozione di coperture in amianto ormai degradate e quindi pericolose per la salute pubblica». Così l’Avani si è rivolta all’Ats «affinché faccia rimuovere la copertura del palazzetto dello sport».

Al sindaco Riviezzi di Broni invece Mingrino chiede «di assumersi tutte le responsabilità di questa parte così delicata della bonifica della Fibronit». Avani chiede che «il sindaco organizzi nei prossimi giorni un sopralluogo in concerto con Ats Pavia e Inail Roma, al fine di garantire l’esatta e precisa esecuzione del secondo lotto dei lavori di bonifica».