Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
25 mag 2022

Pavia, accompagna la fidanzata e poi muore carbonizzato

Tragico scontro frontale sulla Statale 412 della Val Tidone. Avvolto dalle fiamme il mezzo guidato da un 31enne residente a Vigevano

25 mag 2022
stefano zanette
Cronaca
Julian Moldovan, 31enne romeno residente a Vigevano è la vittima dell’incidente
Julian Moldovan, 31enne romeno residente a Vigevano è la vittima dell’incidente
Julian Moldovan, 31enne romeno residente a Vigevano è la vittima dell’incidente
Julian Moldovan, 31enne romeno residente a Vigevano è la vittima dell’incidente

 

Santa Cristina e Bissone (Pavia), 26 maggio 2022 - Tragico scontro frontale sulla Statale 412 della Val Tidone. Con il conducente di un furgoncino morto sul posto ed estratto carbonizzato dall’irriconoscibile abitacolo del suo mezzo distrutto dalle fiamme. E due feriti, conducente e passeggero di un carro attrezzi, portati in gravi condizioni al San Matteo. Julian Moldovan, 31enne romeno residente a Vigevano, pare che abbia perso subito conoscenza per la violenza dell’impatto frontale tra il suo furgone e il carro attrezzi che viaggiava nell’opposta direzione. Il 31enne, da quanto appreso sul posto del tragico incidente, sembra che avesse appena accompagnato la sua ragazza al lavoro a Santa Cristina e stesse rientrando, in direzione di Inverno e Monteleone. La dinamica dell’incidente è ancora al vaglio della polizia locale intercomunale “Terra fra i fiumi“, che ha sede a Chignolo Po ma comprende anche i Comuni di Santa Cristina, Miradolo Terme, Badia Pavese, Monticelli e Corteolona, oltre anche a Orio Litta in provincia di Lodi.

Da quanto riferito da testimoni, il furgoncino avrebbe effettuato un sorpasso e non era ancora rientrato nella propria corsia di marcia quando dall’opposta direzione è arrivato il carro attrezzi, carico di una Mercedes rimasta coinvolta poco prima in un altro incidente nella zona. L’impatto tra i due mezzi è stato molto violento e dopo lo schianto il furgoncino ha preso fuoco, per cause ancora in fase di accertamento ma sempre direttamente legate al devastante scontro. L’allarme è scattato poco prima delle 10 ed è stato subito purtroppo evidente che le conseguenze dell’incidente fossero molto gravi. Dalla centrale operativa dell’Areu è stato fatto alzare in volo anche l’elisoccorso da Milano, arrivato sul posto insieme a 4 ambulanze, sia dal Pavese che dal Lodigiano.

Per le fiamme e per estrarre la vittima dal mezzo sono intervenuti anche i vigili del fuoco. Per il 31enne non c’è stato nulla da fare, forse morto sul colpo o comunque privo di conoscenza subito dopo il primo impatto, rimasto immobile nel furgoncino che andava a fuoco ed estratto ormai carbonizzato. Feriti in modo grave anche il 48enne alla guida del carro attrezzi, portato con urgenza al San Matteo con traumi cranico, toracico e a una gamba con frattura, sottoposto a intervento chirurgico e ricoverato con prognosi riservata, anche se non in pericolo di vita. Anche l’uomo di 51 anni, che si trovava come passeggero sul carro attrezzi, è stato trasportato al Policlinico pavese con traumi al torace e a un braccio, in condizioni serie ma meno gravi.

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?