Concorezzo, 26 Settembre 2013 - Fallisce la 'Afo Ambiente', mentre vengono negati gli arresti domiciliari ad Andrea Oddo, il fondatore del Gruppo 'Viesse International holding' a cui la Afo faceva capo, arrestato dalla Finanza per frode fiscaleIl fallimento della società di smaltimento rifiuti è stato dichiarato dal Tribunale di Monza. E questa notizia getta una luce ancora più inquietante sull'incendio che è stato appiccato la notte dell'8 settembre scorso nella sede di via Monte Rosa a Concorezzo, dopo quella del legame con l'impero Viesse, 10 società con quartier generale a Usmate Velate in Brianza, 80 milioni di euro di fatturato e 2200 lavoratori sparsi in tutta Italia, che ora rischia di sbriciolarsi per le vicissitudini giudiziarie del 44enne accusato di non avere pagato un euro di contributi ai lavoratori.

Intanto Andrea Oddo, accusato di una presunta evasione di imposte e di contributi all'Inps e all'Inail per 50 milioni di euro ottenuta grazie all'azzeramento con falsi o 'gonfiati' crediti Iva, resta detenuto in carcere dopo che il gip del Tribunale di Monza Giovanni Gerosa gli ha negato i domiciliari, a cui il pm monzese Giulia Rizzo aveva espresso parere contrario.

di Stefania Totaro