Quotidiano Nazionale logo
19 feb 2022

Monza rimontato nel big match contro il Pisa: vincono i toscani 2-1

Sotto gli occhi di Silvio Berlusconi la squadra di Stroppa va in vantaggio e poi si spegne: a deciderla un autogol di Pedro Pereira

Giulio Donati, capitano del Monza, in azione contro il Pisa
Giulio Donati, capitano del Monza, in azione contro il Pisa

Monza, 19 febbraio 2022 -  "Ogni promessa è debito", scriverà sul suo profilo Instagram. Silvio Berlusconi è tornato allo stadio a seguire da vicino il "suo" Monza, quella di oggi contro il Pisa è una sconfitta che rischia di pesare eccome nella corsa alla promozione dei brianzoli. Eppure, a sostenerli, quella dell'U-Power Stadium era la cornice classica delle grandi occasioni: oltre a Berlusconi, appunto, quasi 5mila spettatori, curva esaurita e un nutrito gruppo di tifosi pisani al seguito dei nerazzurri.

Il presidente si siede in tribuna autorità, il Monza attacca e segna subito: azione sulla destra che Dany Mota fa sfilare con un velo nella terra di nessuno, un rimpallo favorisce Valoti che è bravo a trovare un terra-aria insidioso che Nicolas può soltanto toccare. Il gol non condiziona l'approccio del Pisa, che pareggia subito i conti con Puscas, lasciato colpevolmente libero di aggiustarsela e calciare in area di rigore, indisturbato. La partita non vede una squadra emergere sull'altra: è così nel primo tempo, si ripete nella ripresa. L'unico sussulto è di Dany Mota nel recupero della prima frazione: sul cross tagliato di Pedro Pereira, il portoghese vede il suo colpo di testa tolto dall'incrocio da un grande intervento di Nicolas.

La partita senza emozioni trascina Silvio Berlusconi negli spogliatoi a dare la carica. Il messaggio è recepito, ma all'atteggiamento del Monza si frappone una stanchezza che rende poco lucidi nelle giocate gli uomini di Stroppa. Soltanto un episodio poteva spezzare l'equilibrio, questo arriva al minuto 65': corner tagliato che Caracciolo devia in rete in mezzo a una selva di maglie rosse sul primo palo. La deviazione decisiva verrà poi giudicata autogol di Pedro Pereira, certo è che il Pisa passa e resta avanti, respingendo ogni tentativo di forcing brianzolo spinto dai cambi di Stroppa.

Il Monza chiude così la prima settimana ricca di impegni con una sconfitta, la più dolorosa, in una delle partite più attese della stagione. Manca anche il sorpasso in classifica, a quella che per più tempo è stata il comando in questo campionato. Pisa continua a sognare, in Brianza la strada si fa solo più complicata.

IL TABELLINO

Risultato primo tempo: 1-1

Monza (3-5-2): Di Gregorio; Donati, Marrone (79' Paletta), Carlos Augusto; Pedro Pereira, Colpani (56' Ciurria), Barberis, Valoti, D'Alessandro (18' Pirola); Dany Mota (79' Gytkjaer), Mancuso (56' Favilli). All.: Stroppa.

Pisa (4-3-3): Nicolas; Hermannsson, Leverbe, Caracciolo, Beruatto (61' Birindelli); Toure (18' Mastinu), Nagy, Marin (77' Siega); Sibilli (61' Lucca), Torregrossa (61' Benali), Puscas. All.: D'Angelo.

Arbitro: Maresca di Napoli.

Marcatori: 8' Valoti, 18' Puscas, 65' aut. Pedro Pereira.

Note: ammoniti Puscas, Mastinu, Hermannsson, Valoti, Lucca e Carlos Augusto. Spettatori 4.572, incasso di € 49.030,39. Recupero 3‘ pt e 5‘ st. 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?