Il Monza festeggia la rete decisiva di Armellino
Il Monza festeggia la rete decisiva di Armellino

Monza, 15 maggio 2019 -  Passa il turno il Monza, nei playoff di serie C, ma quanta sofferenza. Dopo il 2-0 al 23’ siglato da Marconi nulla lasciava presagire alla rimonta del Sudtirol fino a quel momento totalmente succube dei biancorossi. Morosini accorcia le distanze prima dell’intervallo, poi l’1-2 di Vinetot e Turchetta cambia tutto. In mezzo un penalty fallito da D’Errico. Sistema le cose Armellino in un finale da cardiopalma condito anche da una rissa che costa il rosso a De Rose.

Brocchi cambia tre elementi rispetto domenica sera. Dovevano essere due perché nella prima versione c’è Marchi al posto di Brighenti, poi la correzione. Dentro anche Marconi per Negro e Chiricò per Ceccarelli. Paolo Zanetti invece conferma gli stessi undici che hanno eliminato la Samb. Cronaca. Monza subito all’attacco come contro la Fermana. Basterebbe il pareggio anche al cospetto del Sudtirol (5 punti in meno in campionato), ma è un ragionamento che i biancorossi non vogliono nemmeno intraprendere. Mettere subito in chiaro le cose, palesare le gerarchie, è così che bisogna fare se si vuole arrivare fino in fondo. È un Monza che non fa calcoli e che dopo 100 secondi è già in vantaggio. Cross da sinistra di D’Errico, prende l’ascensore Brighenti che di testa la mette alle spalle di Nardi. Traiettoria imparabile.

Ma il copione, anche dopo il vantaggio, non cambia. Monza in attacco e col possesso palla, Sudtirol che a questo punto dovrebbe vincere ma non può far altro che difendersi. Ancora da sinistra il cross di Anastasio, di testa Brighenti non centra la porta. Reginaldo danza in area, elude l’intervento di tre difensori ospiti ma il suo sinistro è centrale. Un monologo e passaggio del turno in cassaforte appena dopo la metà del primo tempo. Il pallone balla in area (del Sudtirol) almeno 15 secondi (discutibile l’uscita di pugno di Nardi) prima che Marconi lo sospinga in rete per il 2-0. Poco dopo ci prova Chiricò, si accentra da destra e col sinistro obbliga Nardi al grande intervento. Il ritmo cala un po’, esce dal guscio il Sudtirol che al 38’ dimezza lo svantaggio. Pesca il jolly Morosini che da fuori area s’inventa la palombella col destro su cui Guarna nemmeno muove un piede.

Si riapre improvvisamente il discorso qualificazione nei primi dieci minuti della ripresa. Che qualcosa sia cambiato lo si intuisce dopo l’uscita a vuoto di Guarna su cui Lunetta non ne approfitta. Il classico campanello d’allarme. Al 10’ il 2-2, corner calciato da Morosini su cui Vinetot arriva per primo. Momento di appannamento dei biancorossi, Lunetta ha sul mancino il colpo del 3-2 ma spara alto. La partita è più equilibrata, potrebbe sparigliarla ancora il Monza a 10 dalla fine. Marchi si procura un rigore, lo calcia D’Errico ma Nardi intuisce e para. Cala il gelo al 38’, Lunetta da destra pesca Turchetta che in area non sbaglia. In questo momento il Monza è fuori. Salva tutti l’incornata di Armellino all’89’. Nel finale volano gli schiaffi, il Sudtirol resta in dieci, il sogno chiamato serie B (del Monza) resta intatto.

MONZA SÜDTIROL 3-3 (2-1)
Monza (4-3-3): Guarna; Lepore, Marconi, Scaglia, Anastasio; Armellino, Galli (23’ st Palazzi), D’Errico; Chiricò (13’ st Ceccarelli), Brighenti (13’ st Marchi), Reginaldo. (Sommariva, Fossati, De Santis, Lora, Tomaselli, Bearzotti, Negro, Tentardini, Di Paola, Marchi). All. Brocchi
Sudtirol (4-3-3): Nardi; Ierardi, Pasqualoni (30’ st Berardocco), Vinetot, Fabbri; Tait, De Rose, Morosini (40’ st Antezza); Lunetta, Romero (30’ st De Cenco), Turchetta (41’ st Della Giovanna). (Gentile, Ravaglia, Casale, Crocchianti, Mattioli, Fink, Oneto, Romanò). All. Zanetti
Marcatori: 2’ pt Brighenti (M), 23’ st Marconi (M), 38’ pt Morosini (S); 10’ st Vinetot (S); 38’ st Turchetta, 44’ st Armellino (M)
Arbitro: De Santis di Lecce
Note. Epulso De Rose (S) al 46’ st per condotta violenta, ammoniti Brighenti e Anastasi. Recupero 1'+ 4'.