Monza, 13 settembre 2015 - Una magia di Soragna regala al Monza un pazzo derby contro il Lecco e fa tornare la gioia nei cuori di un popolo del Brianteo ancora scioccato per la ripartenza dalla serie D. I biancorossi, al debutto tra le mura amiche, hanno il merito di calarsi subito nella realtà di un dilettantismo dove bisogna saper soffrire e lottare dal primo all’ultimo minuto. Mentre le tifoserie, da sempre gemellate, si scambiano complimenti da una parte all’altra e si uniscono in un «Oggi come ieri Lecco e Monza amici veri», la partita entra subito nel vivo. Al 5’ il Monza passa già in vantaggio: Pontiggia scappa via sulla sinistra e serve per Comentale che di prima intenzione gonfia la rete.

Il Lecco è stordito e il Monza continua a fare male sull’out di sinistra: al 16’ Soragna lotta in area e recupera palla, tocco indietro per Scavetta che fa nuovamente esplodere il Brianteo per il 2-0. Due tiri e due gol per il Monza, mentre sulla panchina del Lecco Zanetti guarda impietrito una squadra troppo pasticciona per essere vera. E in effetti il Lecco cresce: al 29’ Crotti calcia dalla bandierina e a centro area Pergreffi insacca di testa. Il Monza prende paura e viene raggiunto al 42’ con una staffilata dell’ex Baldo. Negli spogliatoi Delpiano fa tremare i muri, ma ad inizio ripresa è una super parata di Cetrangolo a negare la rete del sorpasso a Franca. E’ la parata della svolta: il Monza ha più benzina nelle gambe e all’84’ Soragna fa esplodere il Brianteo con una rete da bomber di razza.