Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Berlusconi torna in campo a Monza: pronto a comprare i biancorossi e Galliani alla guida

L'ex presidente del Milan sta pensando a un ritorno nel calcio con la squadra a pochi chilometri dalla villa di Arcore

Ultimo aggiornamento il 4 settembre 2018 alle 22:28
Silvio Berlusconi e Adriano Galliani

Monza, 4 settembre 2018 - Silvio Berlusconi pensa a tornare nel calcio ripartendo dal Monza. «È un'idea, un'idea romantica», dicono fonti vicine all'ex presidente del Milan e leader di Forza Italia, secondo cui Berlusconi sta ragionando sulla possibilità di rilevare la maggioranza del Monza, assieme all'ex ad rossonero Adriano Galliani, che a Monza è nato e iniziò la carriera di dirigente sportivo proprio nel club brianzolo, oggi in Serie C. Nei piani, l'ex ad milanista, oggi senatore di Forza Italia, avrebbe il ruolo di dirigente alla guida del nuovo Monza di Berlusconi, che rileverebbe la società presieduta da Nicola Colombo, proprietario assieme al padre Felice, che era vicepresidente del Monza nel 1975 quando tra i proprietari c'era anche Galliani ed è stato anche presidente del Milan per un triennio, dal 1977 al 1980.

I Colombo resterebbero comunque nel club biancorosso: «È un'idea, ma non c'è ancora nulla di definito e firmato», spiegano le fonti sentite dall'agenzia Ansa, sottolineando che il Monza gioca a pochi chilometri dalla villa di Berlusconi ad Arcore, e dietro quest'operazione c'è anche la volontà dell'ex premier «di fare qualcosa per il territorio in cui vive».

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.