Violenza
Violenza

Monza, 12 gennaio 2019 - Violenza tra le mura domestiche. Un 67enne marocchino è stato arrestato dalla Polizia di Stato per maltrattamenti in famiglia, venerdì a Monza. Durante una discussione in casa, dopo aver bevuto e assunto farmaci, ha aggredito la minore dei suoi 4 figli, di 19 anni, intervenuta per difendere il fratellastro maggiore. L'uomo, minacciandola con una grossa chiave inglese, l'ha afferrata per i capelli strappandogliene una ciocca.

La giovane, dopo essere riuscita a divincolarsi, ha chiesto aiuto al 112. Sul posto è intervenuta una volante della Polizia di Stato. Gli agenti, tenendo conto di precedenti denunce, lo hanno arrestato. I figli del 67enne, tre femmine (di cui una scappata di casa) e un maschio avuto da un precedente matrimonio (affidato a una comunità dopo essere stato allontanato dai servizi sociali per le violenze subite in passato) e la moglie, avrebbero registrato con i cellulari diverse aggressioni. Ieri pomeriggio, senza apparente motivo, prima di prendersela con la figlia 19enne, l'uomo ha devastato la casa in preda a una crisi di rabbia e il figlio avrebbe tentato di bloccarlo.