Quotidiano Nazionale logo
20 gen 2022

Una discarica abusiva accanto alla scuola

Accanto all’istituto superiore Mapelli si è formata una discarica abusiva di rifiuti abbandonati da persone incivili
Accanto all’istituto superiore Mapelli si è formata una discarica abusiva di rifiuti abbandonati da persone incivili
Accanto all’istituto superiore Mapelli si è formata una discarica abusiva di rifiuti abbandonati da persone incivili

Una via poco illuminata e frequentata. “Viva” soprattutto la mattina e nel prime ore del pomeriggio quando gli studenti del Mapelli entrano ed escono da scuola. Poi, perfetta per abbandonare rifiuti che andrebbero portati in discarica, a neanche due km da quella che hanno trasformato in piattaforma ecologica abusiva. A scoprirla alcuni volontari dell’associazione Monza Plastic Free. Si tratta di via della Blandoria, al confine tra Monza e Villasanta dove da tempo vengono scaricati abusivamente i rifiuti. Negli ultimi giorni sono stati accatastati materassi, abbandonati rifiuti domestici, plastica, mascherine, macerie e materiale edile, scarpe, pezzi d’arredo, bancali e diversi sacchi neri ben chiusi. A scoprire e segnalare immediatamente agli uffici competenti lo scempio a pochi passi dalla scuola è stato Andrea Barcellesi, uno dei referenti di Monza Plastic Free, l’associazione ambientalista che dall’anno scorso organizza pulizie mensili in diversi rioni della città e sensibilizza la popolazione nel rispetto dell’ambiente. "Stavo facendo una passeggiata in bicicletta nel rione - spiega - e sono incappato in quella via. Purtroppo non è la prima volta che proprio accanto al Mapelli vengono abbandonati rifiuti. Ho immediatamente inviato un’email al Comune di Villasanta. In passato si è dimostrato molto sensibile e veloce nella rimozione dei rifiuti". Il problema delle discariche abusive e dell’abbandono dei rifiuti è una piaga che colpisce soprattutto le zone meno illuminate e più periferiche. Proprio i giovani attivisti di Monza Plastic Free in questi mesi hanno fatto scoprire situazioni di inciviltà. Esemplare la loro raccolta di immondizia nella zona della Cascinazza quando hanno recuperato una tonnellata di rifiuti. Ma una situazione a dir poco surreale quella che era stata denunciata al confine con la piattaforma ecologica di viale delle Industrie dove erano state abbandonate montagne di rifiuti e dove la sera si riunivano persone senza fissa dimora. In quel caso il ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?