“Adotta una volontaria o un volontario della Croce Rossa Italiana“: è la nuova iniziativa di raccolta fondi del comitato di Monza davanti a un aumento dei contagi che vede la città coinvolta in questa emergenza come mai prima d’ora. "Le nostre attività a supporto della popolazione sono moltissime - scrivono i vertici del comitato monzese - dall’attività di soccorso in ambulanza, ai servizi per chi è in isolamento...

“Adotta una volontaria o un volontario della Croce Rossa Italiana“: è la nuova iniziativa di raccolta fondi del comitato di Monza davanti a un aumento dei contagi che vede la città coinvolta in questa emergenza come mai prima d’ora.

"Le nostre attività a supporto della popolazione sono moltissime - scrivono i vertici del comitato monzese - dall’attività di soccorso in ambulanza, ai servizi per chi è in isolamento fiduciario o non può uscire di casa. Ma per fare tutto questo abbiamo bisogno dei dpi (dispositivi di protezione individuale) per proteggere i nostri volontari dal rischio di ammalarsi che fermerebbe così la nostra capacità di aiutare il territorio. La tua piccola donazione ci consentirà di vestire completamente uno dei nostri volontari con tuta, mascherina e guanti". L’impegno di ciascun sostenitore potrà essere ricordato per molto tempo: verrà dipinto in un murales che sarà allestito sulla facciata della sede Cri Monza. Obiettivo della raccolta: 20 mila euro. Per avere un ordine di grandezza sui costi, una tuta monouso in tyvek costa 9,90 euro; una mascherina chirurgica 0,30 centesimi, mentre quella ffp2kn95 viene acquistata a 2,35 euro; una scatola di guanti costa all’associazione 9,90 euro.

Per donare basta aprire la piattaforma Gofundme all’indirizzo: https:www.gofundme.comf1zmtvr69k0?utm_source=customer&utm_campaign=p_cp+share-sheet&utm_medium=copy_link_all.

Nei giorni scorsi il comitato di Monza della Croce Rossa Italiana ha ripristinato l’Unità di crisi che oltre al potenziamento del servizio 118 (con l’introduzione di una nuova ambulanza nelle 24 ore) coordina tutti i servizi sulla città. Oltre al trasporto dei pazienti in ospedale, Cri Monza svolge preziose attività sociali destinate a chi si trova in quarantena a casa, alle persone fragili e sole: consegna gratuita della spesa e dei medicinali; dei pacchi viveri e dei buoni pasto ai single e alle famiglie bisognose. Lavorano senza sosta 395 volontari e 15 mezzi (5 ambulanze, 2 Cmr, un furgone per il trasporto del materiale, 4 auto, un doblò, un pickup, un mezzo per il trasporto dei diversamente abili).

Cristina Bertolini