Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
25 mag 2022

Torna il Festival dell’Acquarello, vince la bellezza

Mostre, conferenze, workshop e pittura en plein air in centro e in Villa Reale fra contest e concorso delle rose

25 mag 2022

Torna la quarta edizione del Festival dell’Acquarello. Da oggi a venerdì 29 l’Accademia Internazionale dell’acquarello porta a Monza mostre, conferenze, workshop e pittura en plein air, in centro e in Villa Reale; alcune esposizioni proseguiranno fino al 26 giugno. Infatti, fino al 26 giugno la sala espositiva dei Musei civici raccoglierà opere di artisti di fama internazionale, mentre nella sala conferenze saranno in mostra i quadri di pittori vincitori dei contest delle passate edizioni. Anche la Galleria civica ospiterà, fino al 26 giugno, i quadri in concorso al Contest dei pittori che hanno superato la valutazione della Commissione Selezionatrice. Ben 250 i dipinti selezionati, molti di più dell’anno scorso, proenienti da Francia, Belgio, Finlandia, Spagna, Romania, Polonia e alcuni Paesi dell’America Latina.

Il Consorzio Villa Reale e Parco ha messo a disposizione la sala dell’Orangerie, dove verranno esposte le opere più importanti della manifestazione, oltre a una sezione dedicata agli acquarelli giganti, da domenica 27 sino al 26 giugno. Sabato 28 e domenica 29 la Sala Maddalena ospiterà per gli appassionati le demo masterclass, dando la possibilità di osservare un artista che crea in diretta. L’Agenzia Generali di Monza mette a disposizione “Manzoni16 Spazio eventi”, sala conferenze per approfondimenti sulle tecniche di acquarello e presentazioni di libri tematici. Le altre sale ospiteranno gli illustratori della Scuola del Castello di Milano, oltre a una ricca raccolta di Carnet de Voyage. Al roseto Niso Fumagalli,domenica 29 ritorna il concorso “La bella di Monza”, contest estemporaneo di pittura, aperto a tutti. Sempre al Roseto, fino a venerdì esporrà il pittore delle rose per eccellenza Sattha Homsawat (in arte La Fe). La piazza San Pietro Martire sarà dominata dagli illustratori che esibiranno i loro lavori e sveleranno i segreti della loro arte. Sempre nella piazza verrà realizzata un’opera pittorica a più mani, lunga ben dieci metri e larga 1 metro, piegata a fisarmonica, sul tema “i misteri del bosco”.

In piazza Carrobiolo “Monza in Acquarellino” sarà un laboratorio per i più piccoli. In piazza Roma il consueto mercatino, dove le principali aziende del settore esporranno i nuovi prodotti e consentiranno agli interessati di provare i colori, i pennelli e le nuove carte da disegno. Sotto i portici dell’Arengario, dalle 9 alle 19 si alterneranno esibizioni di pittura, interviste agli artisti e dimostrazioni dei monaci zen con la pittura Sumi-e. In piazza Duomo sarà presente un maestro cartaio in costume d’epoca, che mostrerà il processo antico di realizzazione della carta. In Sala Maddalena e nello spazio Manzoni16 è obbligatorio indossare la mascherina Ffp2.

Cristina Bertolini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?