GABRIELE BASSANI
Cronaca

Tangenziale Nord, parte il cantiere. Rivoluzione tra Cesano e Seveso

Ponte sul fiume e sottopasso della linea ferroviaria per Asso nuovi. E chiusura del passaggio a livello. L’intervento è finanziato completamente da Regione Lombardia con 21 milioni, sarà ultimato entro il 2025.

Tangenziale Nord, parte il cantiere. Rivoluzione tra Cesano e Seveso

Tangenziale Nord, parte il cantiere. Rivoluzione tra Cesano e Seveso

I due sindaci delle città confinanti e il presidente di Ferrovienord insieme per presentare un’opera imponente, attesissima e di notevole impatto economico oltre che di complessità tecnica: un ponte e un sottopasso che cambieranno completamente la viabilità della zona.

Ha parlato più volte di "rivoluzione" la sindaca di Seveso Alessia Borroni, di fronte ai lavori, formalmente già iniziati per la nuova Tangenziale nord di Cesano Maderno, che comprende un nuovo ponte sul fiume Seveso e un nuovo sottopasso della linea ferroviaria Seveso-Asso, il primo dei due previsti sul territorio di Seveso. Ieri pomeriggio la sindaca Borroni era accanto al collega sindaco di Cesano Maderno, Gianpiero Bocca e al presidente di Ferrovienord, Fulvio Caradonna, per presentare un intervento che durerà due anni e ha un costo complessivo di 21 milioni e 350mila euro. La lunghezza complessiva della nuova tangenziale è di 483 metri. L’asse stradale principale ha inizio nel territorio di Cesano Maderno da una nuova rotatoria che verrà realizzata in corrispondenza della confluenza tra via Nazionale dei Giovi, via Garibaldi e via Volta a Cesano Maderno. La tangenziale supera il torrente Seveso grazie alla costruzione di un nuovo ponte a scavalco e prosegue con un tratto in discesa, fino alla galleria artificiale, della lunghezza di 101,55 metri, larga 9 metri e alta 5 metri dalla sede stradale, che consente il superamento della linea ferroviaria Milano-Seveso-Asso. In uscita la strada prosegue per 86 metri per procedere fino a raggiungere una nuova rotatoria in corrispondenza di via Cadore e via Sabotino nel Comune di Seveso. A conclusione dei lavori verrà chiuso il passaggio a livello di via Como. È inoltre prevista la realizzazione di un sottopasso ciclopedonale sotto l’attuale via Liberazione a Cesano Maderno: sarà lungo 12 metri, largo quattro metri e collocato a circa 50-60 metri dall’attuale passaggio a livello.

È stato inoltre previsto un intervento di riqualificazione, ricucitura e messa in sicurezza degli assi stradali collegati all’itinerario principale, per migliorare l’accessibilità delle aree comprese tra i corsi d’acqua e la linea ferroviaria. "Si tratta di un progetto che si realizza dopo tanti anni di attesa grazie alle compensazioni viabilistiche di Pedemontana e gli interventi di Ferrovienord e di Regione Lombardia. Questo primo sottopasso inizierà a dare una svolta non solo alla viabilità ma anche alla qualità della vita dei cittadini, cambiando il volto di Seveso", commenta la sindaca di Seveso Alessia Borroni.

"È un’opera imponente ed importante che contribuirà a migliorare la viabilità interna di Cesano Maderno, nonché gli assi stradali e i collegamenti con Seveso, anche in previsione dei lavori e della nuova viabilità connessa alla realizzazione dell’autostrada Pedemontana – dice il collega di Cesano, GianpieroBocca –. I fondi per l’intervento rientrano tra quelli destinati alle opere di compensazione viabilistica di Pedemontana. Su questo fronte continueremo a vigilare e a confrontarci affinché tutte le risorse disponibili vengano confermate e possibilmente aumentate, per rispondere alle rinnovate esigenze dei territori con progetti di interesse pubblico ormai non procrastinabili".