Gli studenti in Lettonia

Monza, 7 settembre 2018 - Trentacinque giovani da mezza Europa. Riuniti in Lettonia in una sorta di “Erasmus della solidarietà”. In una foresta. A un’ora a piedi dalla prima abitazione. Pini, profumo di resina e di muschio, laboratori open air, lo scorrere lento di un fiume, strumenti di marketing, project management e business plan, cieli stellati, idee imprenditoriali, finalità sociali e ambientali, ma soprattutto tanto entusiasmo, idee originali, grande energia e voglia di migliorare il mondo. È questo il mix di ingredienti del progetto “Business for Impact” promosso dalla Fondazione di Comunità di Valmiera grazie ad un finanziamento della Commissione “Erasmus+Youth in Action” dell’Unione Europea.

Trentacinque giovani filantropi, dai 15 ai 25 anni, delle youth bank di 6 paesi - Romania, Moldova, Russia, Regno Unito, Italia e Lettonia - si sono impegnati con grande entusiasmo per imparare in una settimana di campus come si gestisce un’impresa sociale. Tra di loro anche quattro ragazzi delle Youth Bank delle Fondazioni di Comunità di Monza e Brianza e della provincia Comasca, prime esperienze di Youth Bank (giovani che collaborano con le Fondazioni territoriali per selezionare e finanziare progetti sociali e di solidarietà) nate nel nostro Paese.

«L’esperienza in Lettonia ha tutte le carte in regola per essere ricordata a lungo: attività e laboratori nuovi, stimolanti, svolti in un ‘ufficio naturale’ situato in una foresta, che ci ha lasciato senza fiato sotto il sole, la pioggia, le stelle. Ispirazione e condivisione le parole chiave della settimana. Ognuno di noi ha avuto l’opportunità di mettersi alla prova con sfide, idee e confronti interculturali, che hanno rivelato quanto in realtà fossimo simili e con i medesimi interessi. Molto innovative poi le modalità grazie a cui abbiamo appreso le chiavi di successo dell’imprenditoria sociale, ci sarebbe daprenderne spunto», racconta Matilde Brugnano, Youth Bank Monza Brianza.

Elena Battipede aggiunge: «Tramite questo scambio ho potuto avere un’introduzione innovativa e coinvolgente all’imprenditoria sociale: il progetto mi ha dato l’ispirazione per portare nuove iniziative anche alla nostra Youth Bank e alla comunità. Ho conosciuto tanti giovani entusiasti e intraprendenti, con la voglia di aiutare gli altri e di cambiare ciò che non funziona. Nel complesso, ho acquisito più speranza nel futuro e nelle prossime generazioni e ho la consapevolezza di poter cambiare qualcosa concretamente, seppur in minima parte». La Fondazione della Comunità di Monza e Brianza è la “cassaforte della solidarietà” e finanzia ogni anno progetti sociali e di solidarietà (in 18 anni ha distribuito oltre 22 milioni di euro).