Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
17 ott 2018

Monza: cede il soffitto, paura all’università

Bicocca, i pannelli crollano in sala studio a lavori appena finiti. Gli studenti: ora controlli serrati

17 ott 2018
cristina bertolini
RADAELLI - Monza pannelli caduti in universita
I pannelli caduti nella sala studio
RADAELLI - Monza pannelli caduti in universita
I pannelli caduti nella sala studio

Monza, 17 ottobre 2018 - Attimi di paura lunedì pomeriggio attorno alle 18, a Monza, nell’edificio dell’Università Bicocca U8, alle spalle dell’Ospedale San Gerardo. In una sala studio che ospitava una trentina di studenti, improvvisamente sono crollati alcuni pannelli del controsoffitto che contiene i cavi elettrici e del cablaggio.

Per fortuna non ci sono stati feriti, perché nessuno era seduto nel tavolo vicino all’ingresso, quello in corrispondenza del crollo. «Senza preavviso, abbiamo visto crollare i pannelli sopra di noi – racconta Matteo Giordano, studente del quarto anno di Medicina – e subito siamo usciti dalla sala temendo il peggio. Di recente erano state rifatte le luci, i pannelli sono nuovi... magari non erano fissati bene». Rifatti da poco anche corridoi, ingresso, area ristoro, non solo controsoffitti. A segnalare il problema Lorenzo Morandi, rappresentante degli studenti: «È gravissimo quello che è successo a Monza – dice Lorenzo – perché un incidente del genere avrebbe potuto ferire diversi studenti. Non abbiamo ricevuto chiarimenti circa le cause, ma riteniamo che l’ateneo Bicocca debba andare fino in fondo nella ricerca del problema strutturale». Se i pannelli si staccano nelle strutture nuove, tanto peggio in quelle datate.

«Molte residenze universitarie in Lombardia necessitano urgentemente di ristrutturazione – fa notare Lorenzo – che però non trova la necessaria copertura da parte della Regione, come nel caso di quella in via Modena, in cui alloggiano i nostri colleghi». La direzione di Università Bicocca, per l’U8 di Monza parla di «vizio occulto realizzativo». Tradotto dal burocratese, significa che i «pannelli sono stati montati male». «Abbiamo già avviato tutte le procedure per le verifiche di eventuali responsabilità – assicura la direzione – e saranno adottati i provvedimenti conseguenti. L’Ateneo costantemente monitora, mediante ispezioni, lo stato delle proprie strutture». Quella di Monza è stata revisionata soltanto 8 mesi fa.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?