Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
18 gen 2022

Covid Monza, sei a casa in quarantena? Marijuana in regalo

Monza, la promozione di un’azienda di delivery di cannabis light a domicilio. Rider in borghese, anonimato garantito

18 gen 2022
ale.cri.
Cronaca
Matteo Moretti, imprenditore monzese di 42 anni, nel 2019 ha lanciato la società di delivery di cannabis light a domicilio
Un rider di una società delivery
Matteo Moretti, imprenditore monzese di 42 anni, nel 2019 ha lanciato la società di delivery di cannabis light a domicilio
Un rider di una società delivery

Monza, 19 gennaio 2022 - JustMary.fun : così si chiama la società di delivery di cannabis light a domicilio lanciata nel 2019 da Matteo Moretti, imprenditore monzese di 42 anni che ora lancia una promozione molto particolare: "Consegniamo gratuitamente marijuana light legale a chi è in quarantena. L’obiettivo? Regalare un momento di relax a questa parte, momentaneamente meno fortunata, della nostra comunità". La società, che a Monza e dintorni ha uno dei suoi epicentri ma raggiunge con rider, fattorini e spedizioni gran parte d’Italia, sta regalando due grammi di cannabis light (in alternativa, una boccetta di popper) a coloro che sono costretti a rimanere a casa, poiché positivi o in quarantena. "Lanciamo la cannabis “di comunità” - dice Moretti, di professione è trader di borsa -: 2 grammi di cannabis light gratis agli italiani che, responsabilmente, rimangono a casa e che, vista la situazione, sono alla ricerca di una maniera di rilassarsi".

Come usufruire di questa opportunità? È sufficiente inviare il certificato di messa quarantena (basta un’autocertificazione), insieme alla richiesta di accedere all’iniziativa. "Andremo avanti fino a esaurimento scorte - prosegue l’imprenditore -. Speriamo di regalare una serata di serenità a chi, dovendo rimanere a casa, vive un momento di difficoltà". Il servizio è attivo dalle 18 alle 24 e la consegna avviene a casa, entro 45 minuti dall’ordine. Il servizio è del tutto anonimo, visto che i fattorini della società lavorano in borghese.

"L’iniziativa sta andando molto bene - racconta -, tantissima gente è barricata tra le proprie mura e ha bisogno di svago e relax. I nostri prodotti sono chiaramente tutti legali e non danno sballo, non hanno azione psicotropa. Tra i nostri clienti ci sono anche donne che li usano per i dolori mestruali e chi per alleviare i dolori di varie malattie. Justmary ha chiuso il 2021 con 1 milione di euro di fatturato (era di 220mila euro nel 2019) e, negli ultimi mesi, ha triplicato i numeri del personale, passando da 10 a 32 collaboratori. Oltre a questo, abbiamo alzato lo stipendio a dipendenti e collaboratori", assicurano.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?