Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
5 mag 2022

Precariato e stress, i postini incrociano le braccia: sciopero fino al 2 giugno

La protesta degli straordinari

5 mag 2022
Gli uffici postali del territorio potrebbero subire dei disagi nei prossimi giorni
Gli uffici postali del territorio potrebbero subire dei disagi nei prossimi giorni
Gli uffici postali del territorio potrebbero subire dei disagi nei prossimi giorni
Gli uffici postali del territorio potrebbero subire dei disagi nei prossimi giorni

I sindacati Slg-Cub Poste, Cobas Poste e Cub Poste annunciano lo sciopero degli straordinari fino al 2 giugno per protestare sulle condizioni di lavoro dei postini. "Da molti anni, la riduzione speculativa del personale di Poste Italiane e lo sfruttamento del lavoro precario hanno aggravato la situazione di stress e di sovraccarico di lavoro – sottolineano in un comunicato – Accordi sindacatiazienda hanno svalutato l’importanza e la serietà del servizio postale, umiliando la figura del postino (manca il 50% del personale fisso necessario)". Ma anche gli sportellisti sono allo stremo: "Sono diventati i più calpestati lavoratori di tutto il settore economico-finanziario italiano. La continua riduzione speculativa di personale ha portato, alla riduzione del numero di sportelli aperti in ogni ufficio. Addirittura, sono stati eliminati del tutto 1.900 uffici postali, a livello nazionale".

"Non di rado – si legge ancora nel documento di denuncia – si assiste a polemiche, urla se non sputi o aggressioni fisiche, da parte di utenti inviperiti per i danni e i disagi causati dai disservizi e dalla mancanza di organico, che però se la prendono con gli sportellisti, i quali sono anch’essi vittime del sistema gestionale e speculativo aziendale. A questo si aggiunga che gli operatori agli sportelli sono diventati dei factotum spesso spostati da una sede all’altra, come pedine". Tra i problemi segnalati anche l’aspetto della sicurezza, con spazi angusti per gli operatori, e con salette di consulenza improvvisate.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?