Monza, 9 Luglio 2018 - Ancora emergenza stranieri intorno alla stazione ferroviaria.

 Gli agenti del Commissariato di polizia di Stato di Monza hanno denunciato tre persone e sequestrato piccoli quantitativi di droga. Venerdì sera, poco dopo le 19, i controllori del pullman della linea 314 hanno chiesto di mostrare i biglietti a due cittadini stranieri (B.M., 23enne del Mali regolare sul territorio nazionale e E.E.O., 26enne nigeriano richiedente asilo). I due non solo non avevano alcun documento di viaggio. Ma si sono anche rifiutati di esibire i documenti d’identità al controllore, che quindi ha richiesto l’intervento dei poliziotti. I due 'portoghesi' sono stati denunciati, uno per rifiuto di declinare le proprie generalità e l'altro per violazione alla legge sull’immigrazione, non avendo un documento che certificasse la sua regolarità sul territorio. Sabato sera in piazza Cambiaghi alcuni cittadini stranieri, alla vista degli agenti che si avvicinavano, si sono allontanati precipitosamente in sella ad alcune biciclette. Uno degli agenti, utilizzando una bicicletta lasciata dagli uomini in fuga, si è messo all’inseguimento del gruppo riuscendone a bloccare uno, B.M., 28enne marocchino irregolare.

L’uomo è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e per il possesso di una dose di cocaina. Domenica in piazza Castello altri due episodi. Alle 8.30, durante un passaggio della volante, gli agenti hanno notato due cittadini stranieri intenti a manipolare degli involucri. Alla vista dei poliziotti, i due sono scappati, perdendo lungo la strada due sacchetti da 50 grammi di hashish e marijuana. Alle 13.40, invece, uno straniero è fuggito all’arrivo della volante verso il sottopasso ferroviario e ha fatto perdere le tracce, abbandonando due involucri da 40 grammi circa contenenti hashish e marijuana.