Quotidiano Nazionale logo
21 apr 2022

Palestre a cielo aperto, salute per tutti

Due le nuove strutture all’aperto in programma Una sarà a Velate e. l’altra a Cascina Corrada
Due le nuove strutture all’aperto in programma Una sarà a Velate e. l’altra a Cascina Corrada
Due le nuove strutture all’aperto in programma Una sarà a Velate e. l’altra a Cascina Corrada

Una sarà a Velate, l’altra a Cascina Corrada.

Arrivano le palestre outdoor per tenersi in forma all’aperto.

Usmate trasforma in opportunità la lezione della pandemia e si prepara a lanciare i nuovi percorsi "per allenarsi gratuitamente".

"Il virus ci ha insegnato che il movimento aiuta nei momenti più critici, così abbiamo deciso di investire", spiega Lucia Traversi, consigliera delegata allo Sport.

In realtà non si parte da zero. Il borgo infatti vanta già un’area allenamenti al Centro sportivo: cinque attrezzi aperti al pubblico sempre molto gettonati. Ma questa volta c’è un valore aggiunto, le strutture infatti "saranno accessibili anche ai disabili": questo l’impegno.

La lotta alle barriere architettoniche passa anche da qui. La nuova attrezzatura verrà collocata a giorni al parco giochi di via Volta a Velate alta, andando ad aggiungersi agli interventi di riqualificazione che hanno interessato l’area negli anni passati.

Ma esiste già una terza zona da adibire allo scopo in parte sostenuta con un contributo regionale ricevuto grazie alla partecipazione a un bando pubblico, nei prossimi mesi è prevista l’installazione di un percorso di sky-fitness al Centro civico di Cascina Corrada nell’ambito di un restyling che interesserà l’intero spazio.

Alla fine ci sarà un’altalena inclusiva, mentr e il campetto da basket verrà rifatto.

"Anche grazie a questi interventi le aree di ritrovo diventeranno sempre più un centro di aggregazione in particolare per i più giovani e per chi desidera prendersi cura della propria forma fisica – sottolinea Lucia Traversi –. L’obiettivo del Comune è quello di portare entro fine anno a tre il numero di palestre all’aperto a disposizione della comunità. L’auspicio è che le aree sportive favoriscano quel ritorno alla vita insieme che la pandemia ha reso così difficile. Un traguardo che crediamo possa rivelarsi utile per i ragazzi messi a dura prova dal distanziamento anti-virus".

Con un paletto: "Potrà essere raggiunto a crisi sanitaria definitivamente rientrata".

Bar.Cal.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?