Quotidiano Nazionale logo
11 feb 2022

I dipendenti della banca coltivano l'Orto Giardino inclusivo nel Parco di Monza

Progetto di GreenManagerLab, Creda e filiale milanese di Banca Natixis

featured image
Cura e sensibilità per l'ambiente

Monza, 11 febbraio 2022 - Finanziare un progetto che fa bene a tutti. Partecipare direttamente alla sua realizzazione. Apprendere pratiche che saranno poi esportate nel proprio ambiente di lavoro. Ma non solo. Sono questi solo alcuni degli obiettivi dell'Orto Giardino Inclusivo che sarà realizzato nel Parco di Monza.

Grazie alla sensibilità della filiale di Milano della Banca Natixis e dei suoi dipendenti verso lasostenibilità ambientale, verrà realizzato un Orto Giardino Inclusivo con i metodi dell'agricoltura biologica e sinergica con finalità educativo-didattiche, nella parte antistante il Centro per l’educazione alla Sostenibilità dei Mulini Asciutti.

E saranno gli stessi dipendenti a dare un aiuto effettivo alla realizzazione dello stesso ed al ripristino della siepe circostante, grazie a più giornate di
Volontariato d’Impresa
che verranno organizzate a partire dalla fine del prossimo mese. Soddisfatto Guido Pescione Direttore Generale di Natixis a Milano: “Sensibilizzati dalla formazione in outdoor con GreenManagerLab, svolta nel Parco di Monza, i dipendenti hanno voluto individuare alcune possibili azioni compensative dell’emissioni di CO2 collegate alla nostra attività lavorativa e questa è stata proposta e scelta del nostro comitato interno dedicato alle tematiche ESR” Natixis ha voluto concretizzare questa sensibilità e nuova consapevolezza nella realizzazione di spazi verdi a servizio della comunità e sostenendo iniziative di coinvolgimento dei cittadini e delle scuole sui temi della Biodiversità e del Climate Change: nel Centro per l’Educazione alla Sostenibilità dei Mulini Asciutti e nel progetto Mulino delle Energie, ha trovato un partner ideale per coinvolgere tutti sui temi ESG".

"Il progetto “Green Impact” con la realizzazione dell’orto giardino e della siepe biodiversa circostante, infatti, non solo rappresenta una concreta compensazione degli impatti aziendali - continua il Guido Pescione - ma evidenzia un impegno e un coinvolgimento diretto di tutta la filiale.
Alla realizzazione del progetto infatti contribuiranno direttamente i dipendenti di Natixis che su base volontaria, sceglieranno quali giornate di lavoro impiegare presso il Centro dei Mulini Asciutti”.

Mariateresa de Sanctis Founder di GreenManagerLab con Luca Baglivo, Direttore di CREDA Onlus si ritengono pienamente “soddisfatti di questa felice iniziativa, poiché rappresenta un ottimo esito della nostra proposta di Formazione sulle tematiche della Sostenibilità. Spesso accade - prosegue De
Sanctis - che un’azienda decida di realizzare, dopo il corso GML, alcune azioni importanti che vengono poi attivate in azienda: questa iniziativa di Natixis, invece, ci vede coinvolti due volte con unsostegno che si amplifica con la realizzazione di una vera e propria aula in outdoor”.

Con il Progetto “Green Impact” Natixis contribuisce alla realizzazione di un laboratorio didattico per le scuole del territorio e per un’educazione di qualità.

Mariateresa De Sanctis di GreenManagerLab e Luca Baglivo del Creda (Rossi)
Mariateresa De Sanctis di GreenManagerLab e Luca Baglivo del Creda (Rossi)

Le giornate di volontariato

Sono state pianificate 2 giornate su base volontaria in cui i dipendenti di Natixis verranno a lavorare per preparare il terreno, pulire l’area e realizzeranno l’orto con gli spazi connessi. Una terza giornata sarà poi organizzata durante il weekend con le famiglie dei dipendenti, sempre su base volontaria

Orto giardino inclusivo

Realizzato e gestito con i metodi dell'agricoltura biologica e sinergica e che avrà finalità educativo-didattiche; avrà una struttura permanente costituita da bancali, aiuole e un cassone. Sarà realizzato a mano secondo le tecniche dell'agricoltura conservativa e rigenerativa della fertilità del suolo. Vi si coltiveranno piante orticole, offcinali, cerealicole e da frutto, oltre che erbe spontanee e fori commestibili, piante acquatiche e funghi commestibili. La produzione sarà intensiva e su piccola scala, avendo innanzitutto, ma non solo, fini didattici e dimostrativi. Il sentiero dell'Orto condurrà
prima attraverso una zona esperienziale di “cuscini” vegetali di diverse altezze (tra cui anche un laghetto), di forma circolare, esagonale o ottagonale. In questa zona sarà presente anche una Tavola Rotonda in legno. Il sentiero giungerà poi all'orto vero e proprio, costituito da quattro bancali (e un cassone) disposti secondo la Sezione Aurea, rapporto matematico, proporzione caratteristica degli esseri viventi. Saranno presenti spazi per lavorare e sperimentare durante le attività didattiche così come una zona dedicata alla trasformazione di Compost e lombrichi e una all'allestimento di
macerati e rimedi naturali per l'Orto.Siepe Biodiversa per cintare e adornare lo spazio dell’orto antistante il Centro per la Sostenibilità dei Mulini Asciutti, lungo il perimetro del Nuovo Spazio Invento e la delimitazione dello spazio dell’Apiario didattico.

Obiettivi

Queste attività permetteranno di raggiungere i seguenti obiettivi condivisi dall’azienda:

  • Avvicinare tutti al mondo del suolo e delle piante in quanto esseri viventi, in grado di percepire.
  • Realizzare spazi verdi “vivi” in cui sia piacevole stare, stimolante e armonioso nelle forme. È solo partendo da un approccio consapevole e rispettoso alle piante che ha senso impostare qualunque attività didattica ad esse connessa
  • Contribuire alla realizzazione di un laboratorio didattico che le scuole del territorio e quindi all’educazione di qualità.
  • Sensibilizzare tutti i dipendenti sugli impatti delle emissioni.
  •  Informare e formare i dipendenti sul valore delle azioni che l’azienda intraprende per favorire attività legate alla salute e al benessere
  •  Coinvolgere in attività rivolte alle tematiche ambientali, rendendo più ingaggianti e stimolanti le proposte orientate alla tutela dell’ambiente, all’attenzione al sociale e alla pubblica utilità

Una Formazione esperienziale e un nuovo modo di compensare dando valore GreenManagerLab-Formazione Aziendale di tipo esperienziale sulle tematiche della Sostenibilità risponde alla sempre più crescente domanda da parte delle aziende di sensibilizzare il proprio management e i dipendenti sulle tematiche Environmental (e non solo), in coerenza con gli obiettiviSdGs dell’Agenda Onu 2030.

Vantaggi per tutti

Questo progetto, nato nel 2015 in collaborazione con CREDA Onlus-Centro Ricerca Educazione Didattica Ambientale è un’associazione senza fini di lucro, fondata da WWF, LEGAMBIENTE, AGESCI e ITALIA NOSTRA, per promuovere lo sviluppo sostenibile e la partecipazione dei cittadini per la
cura e la tutela del territorio, attraverso progetti di educazione e formazione ambientale e alla sostenibilità. CREDA e GML hanno sede nel Parco di Monza presso i Mulini Asciutti: qui la giornata di formazione è totalmente immersiva e si apprende direttamente ciò che è importante per impattare di meno,
direttamente sul campo, facendo un’esperienza unica e concreta. L’apprendimento in outdoor, basato sull’esperienza e finalizzato alla scoperta e alla piacevolezza, è il modo più antico ed efficace per imparare e insegnare: così gli esseri umani imparano di più su se stessi e sul mondo attorno a loro, tanto dalla natura in cui si è immersi, quanto dalle proprie comunità di appartenenza. Ciò che fa la differenza è il livello della nostra immersione e del nostro
coinvolgimento in un’esperienza.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?