Quotidiano Nazionale logo
5 apr 2022

Non solo gol: Daniele Grandi, il centravanti con due lauree

Ha appena conseguito la seconda: un passato nel Monza vive da tre anni a Giussano ma non ha mai abbandonato gli studi

Daniele Grandi, centravanti della Pro Sesto dopo un passato anche al Monza, pensa al futuro
Daniele Grandi, centravanti della Pro Sesto dopo un passato anche al Monza, pensa al futuro
Daniele Grandi, centravanti della Pro Sesto dopo un passato anche al Monza, pensa al futuro

Una laurea non gli bastava. E così ne ha conseguita una seconda, a conferma di come tanti calciatori progettino saggiamente un futuro oltre il mondo del pallone. Una scelta che ha appunto fatto Daniele Grandi, ex attaccante del Monza, ora alla Pro Sesto, da tre anni residente a Giussano. Il 29enne ha conseguito due lauree, entrambe all’Università San Raffaele di Milano: alla prima laurea triennale in scienze motorie, ha aggiunto recentemente la laurea specialistica in scienze motorie delle attività preventive ed adattate. Grandi, sotto questo punto di vista, alla Pro Sesto è in buona compagnia: sono laureati in scienze motorie anche Federico Del Frate, Denis Caverzasi, Alessandro Capelli e Tommaso Gattoni. Pure Del Frate, Caverzasi e Capelli sono ex del Monza. Grandi giocò in biancorosso nel campionato di serie C1 2014-2015 e contribuì alla salvezza sul campo di una squadra rimasta senza società e senza risorse economiche. La doppia vittoria nella finale playout con il Pordenone sancì la fine di un’annata tormentata. "L’unità del gruppo - ricorda Grandi - ci permise di raggiungere quel risultato in un campionato molto difficile. I tifosi ci furono sempre molto vicini". Grandi, nato a Clusone in provincia di Bergamo, rimase a Monza anche nella stagione successiva, quella della ripartenza della serie D promossa dal presidente Nicola Colombo dopo il fallimento.

Ha poi girovagato per l’Italia calcistica (Como, Milazzo, Bellaria Igea Marina, Monza, Seregno, Legnano, Caravaggio e Brusaporto) e si è concesso pure una divagazione dall’altra parte del mondo. Nel 2017 ha fatto una puntatina in Australia e ha giocato nel campionato australiano di Seconda Divisione con le Blue Eagles di Adelaide. Comunque, una volta deciso di dare un seguito al diploma di ragioniere, non ha abbandonato gli studi. "In certi momenti - ammette - non è stato semplice conciliare studi e impegni calcistici. Mi piacerebbe rimanere nel mondo dello sport come preparatore atletico".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?