Monza, 25 giugno 2019 - Il cantante e musicista Morgan ha lasciato oggi (martedì 25 giugno) la sua abitazione in via Adamello a Monza, dopo il rinvio dello sfratto di dieci giorni fa per motivi di salute. Marco Castoldi - in arte Morgan - ha attaccato i cantanti italiani che non lo hanno aiutato in questo momento di difficoltà. "Non mi aspetto nulla da loro", ha dichiarato mentre ha annunciato che porterà avanti una "battaglia ideale". E ha sottolineato: "Da Vasco a Ligabue, a Jovanotti, hanno come priorità il loro disco, come se al mondo importasse". "Io per te Morgan non ci sarò, perché a me interessa solo andare in classifica", ha aggiunto come fossero parole di uno dei colleghi musicisti.

Dopo l'arrivo dell'ufficiale giudiziario accompagnato da agenti in borghese, il cantante ha impiegato più di un'ora per abbandonare la casa di Monza in cui ormai abitava da 18 anni. "Sono battaglie talmente dure che non si riesce a combattere con le armi della parola, dell'umanità e dell'arte - ha detto Morgan all'uscita della casa - io comunque non considero lecita la vendita dell'appartamento". Considerazione che l'ha spinto a continuare la sua battaglia per evitare che anche "ad altre persone venga tolto il frutto del lavoro e il luogo in cui poter lavorare".

false

Prima dello sfratto, il cantante ha imbracciato la chitarra e ha suonato le note di "In my life" dei The Beatles. Secondo lui, le frasi della canzone "All these places had their moments" - tutti questi luoghi hanno i loro momenti - erano adatte alla situazione. Inoltre, Morgan ha sfruttato la sua ultima notte nell'abitazione per dedicarsi alla musica. "Questa notte l'ho passata a lavorare e ho scritto due canzoni una delle quali si intitola 'La Casa' - ha raccontato Castoldi mentre intonava una strofa. Lo sfratto dall'appartamento di via Adamello è arrivato dopo che le due ex-mogli del cantante avevano fatto partire il procedimento giudiziario. Il cantante, brianzolo di origine, non pagava da anni gli alimenti alle due figlie.

Una nota dell'ufficio srtamnpa del cantante ha specificato: "In data odierna è avvenuto il rilascio spontaneo dell'immobile di Marco Castoldi, in arte Morgan. Dopo vari rinvii, oggi si è giunti al termine. I legali valuteranno l'eventuale sussistenza dei requisiti d'impugnazione dell'istanza ex articolo 586 c.p.c. depositata nella giornata di ieri". "ll cantante, oberato di impegni artistici, si è momentaneamente appoggiato presso altra dimora. L'artista - prosegue la nota - è stato supportato dai numerosi fan presenti, dal legale, avvocato Renato Moraschi e dal proprio manager Andrea Mainolfi".