Quotidiano Nazionale logo
10 mag 2022

Mondelli sfida Ferrari: "Libero, senza tessere"

Sostenuto dal Pd e da una lista civica ha un’esperienza nel settore tessile "Voglio partire dall’attenzione alle persone, in particolare quelle fragili"

gabriele bassani
Cronaca
Marco Mondelli, 62 anni, sostenuto dal Pd sino alla lista civica Cittadini per Lentate
Marco Mondelli, 62 anni, sostenuto dal Pd sino alla lista civica Cittadini per Lentate
Marco Mondelli, 62 anni, sostenuto dal Pd sino alla lista civica Cittadini per Lentate

di Gabriele Bassani

Sarà un duello a Lentate sul Seveso per la poltrona di sindaco. A pochi giorni dalla scadenza per la presentazione delle liste, ormai ci sono pochi dubbi: la sindaca uscente Laura Ferrari, avrà un unico sfidante, Marco Mondelli. Nato a Milano 62 anni fa, cresciuto nella confinante Mariano Comense, Mondelli vive a Lentate da quasi trent’anni.

È sposato, ha tre figli e due nipoti. È un imprenditore con un’esperienza trentennale nel settore tessile, in particolare si occupa di commercio di tessuti per arredamento. Prima di mettersi in proprio aveva iniziato col lavoro da dipendente in fabbrica dai 15 anni, proseguendo gli studi alle serali. Nel suo passato anche una esperienza sindacale, prima nel consiglio di fabbrica poi a tempo pieno.

"È stata una palestra d’ascolto dove ho imparato l’arte della mediazione degli interessi e della ricerca dei punti d’incontro, mettendo insieme analisi ed empatia" racconta lui stesso presentandosi ufficialmente ai cittadini, alla guida della coalizione di centrosinistra che unice il Partito democratico e dalla lista civica Cittadini per Lentate.

"Ho accettato la proposta di candidarmi alla carica di sindaco di Lentate sul Seveso sostenuto da tutti quelli che desiderano per il nostro paese luoghi curati e sicuri, scelte amministrative trasparenti, servizi efficienti e attenzione alle persone fragili". Marco Mondelli ha iniziato in queste settimane i confronti con i cittadini di Lentate sul Seveso per presentare le sue proposte.

"Voglio partire dall’attenzione alle persone, vorrei provare a fare il sindaco non delle opere costruite ma che migliora un po’ la vita di tutte le fasce dei cittadini, dai giovani agli anziani, con particolare attenzione alle persone fragili" spiega, sottolineando in particolare il suo essere svincolato da un’appartenenza politica. "Non ho tessere di partito. Ho apprezzato molto il lavoro di rinnovamento della sezione locale del Partito democratico che mi sostiene così come apprezzo il lavoro fatto dalla lista civica Cittadini per Limbiate ma mi sento assolutamente libero di agire nel solo interesse della comunità di Lentate sul Seveso". Nelle due liste che lo sostengono - rimarca Mondellli - ci sono 3 millennials, 15 donne su un totale di 32 candidati e almeno il 60% di persone che non hanno avuto precenti esperienze politiche.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?