Quotidiano Nazionale logo
6 apr 2022

Medici in pensione, mail ai sindaci per avvisare

Dopo la vicenda di Cogliate che ha colto di sorpresa 1.517 assistiti, Ats Brianza aumenta il livello di comunicazione sul territorio

gabriele bassani
Cronaca
Medici di base
Medici di base

Cogliate (Monza e Brianza) - D’ora in avanti, oltre alle lettere per posta ordinaria agli assistiti, ci sarà anche una e-mail ai sindaci per avvisarli del pensionamento di un medico di medicina generale nel comune amministrato. La vicenda di Cogliate, con il pensionamento di uno dei medici di famiglia che ha colto di sorpresa la quasi totalità dei suoi 1517 assistiti, costretti a trovare soluzioni alternative in tempi rapissimi per non restare scoperti, ha spinto Ats Brianza ad aumentare il livello di comunicazione sul territorio. La stessa Ats Brianza, con una nota, ha ricostruito quanto fatto dal Dipartimento Cure Primarie in merito alla vicenda di Cogliate, partendo dalla pubblicazione sul Bollettino ufficiale di Regione Lombardia del bando di «ambito carente» avvenuta il 16 marzo scorso, «richiesta avanzata da Ats Brianza in considerazione proprio del raggiungimento del settantesimo anno di età da parte del medico nel corso del 2022».

Ma al bando per l’incarico provvisorio non ha risposto nessuno, com’era d’altra parte prevedibile considerando che vanno deserti da anni bandi anche per incarichi definitivi. A questo punto, Ats ha avviato il proprio «Piano B», chiedendo ai medici titolari con residuo di scelte di elevare il proprio massimale. «Alle prime positive risposte, capaci di soddisfare il bisogno, Ats ha provveduto a ringraziare i medici resisi disponibili (3 medici di Lazzate, 3 medici di Misinto e 2 di Ceriano Laghetto) e, in data 24 marzo, a postalizzare la comunicazione agli assistiti nonché a darne notizia sulla home page del sito Ats Brianza».

Sottolineando poi che Ats Brianza è l’unica a fornire il servizio di scelta-revoca al cittadino tramite farmacia, in aggiunta agli sportelli Ats e al Fascicolo sanitario elettronico, online, la stessa Azienda di tutela della salute annuncia: 
«Sulla base dell’esperienza maturata con l’ambito di Cogliate, e non solo, il Dipartimento Cure Primarie di ATS Brianza ha stabilito di introdurre un accorgimento operativo al fine di meglio garantire il flusso comunicativo agli assistiti del territorio, ovvero trasmettere via e-mail ai sindaci – conclude Ats Brianza – la comunicazione rivolta agli assistiti contestualmente alla postalizzazione della medesima, così da consentire ai sindaci la diffusione dell’informativa attraverso i propri canali comunicativi». 
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?