Quotidiano Nazionale logo
15 feb 2022

Manzini e Sorrentino nel reading al “Nuovo“

La serata di domani al cineteatro di Arcore si lega all’ultimo romanzo dello scrittore con protagonista Rocco Schiavone intitolato “Le ossa parlano“

fabio luongo
Cronaca
Lo scrittore Antonio Manzini protagonista del reading dedicato a Rocco Schiavone
Lo scrittore Antonio Manzini protagonista del reading dedicato a Rocco Schiavone
Lo scrittore Antonio Manzini protagonista del reading dedicato a Rocco Schiavone

di Fabio Luongo Uno è l’autore della saga di Rocco Schiavone, il burbero vicequestore al centro di tanti romanzi e di una serie tv amata dal pubblico. L’altro è l’attore che nella fiction interpreta la parte di Brizio, grande amico d’infanzia di Schiavone e personaggio spesso ai confini della legalità. Assieme saranno protagonisti di un reading a due voci di un racconto inedito firmato dallo scrittore padre del celebre vicequestore a cui ha dato volto televisivo Marco Giallini. E’ lo spettacolo "Il giudizio universale", che verrà portato in scena domani alle 20.45 al Cineteatro Nuovo di via San Gregorio da Antonio Manzini e Tullio Sorrentino. L’evento si lega all’uscita dell’ultimo romanzo di Manzini con protagonista Rocco Schiavone, intitolato "Le ossa parlano". Stavolta il cinico e sarcastico poliziotto si troverà alle prese con un mistero inquietante e un’indagine crudele. Manzini è oggi uno degli scrittori italiani più conosciuti dal grande pubblico, ma è anche sceneggiatore, regista e attore, per il cinema e per la tv. Tullio Sorrentino è attore e regista e ha lavorato in teatro oltre che per il cinema e la televisione. Biglietto d’ingresso 5 euro, acquistabile anche online attraverso il sito del teatro (www.cinemanuovoarcore.it). Informazioni e prenotazioni allo 039614182. A fine reading Manzini firmerà le copie del suo ultimo romanzo. L’iniziativa è organizzata insieme alla libreria brianzola Lo Sciame Libri. Le tinte del giallo coloreranno poi anche il prossimo spettacolo teatrale in programma al Nuovo di Arcore, per cui sono già in vendita i biglietti: martedì 22 verrà infatti proposto "Il delitto di via dell’Orsina", un testo di Eugéne Labiche dalle venature quasi kafkiane nell’adattamento di Andrée Ruth Shammah e nell’interpretazione di Massimo Dapporto e Antonello Fassari. E’ la storia di un uomo che si sveglia trovandosi accanto a uno sconosciuto, entrambi con le mani sporche e senza ricordare nulla ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?