Quotidiano Nazionale logo
14 mag 2022

Mamma germano e i suoi 10 piccoli, salvataggio rocambolesco

Erano finiti a pochi passi dai binari del treno e da un serpente, decisivo l’intervento di due volontarie dell’Enpa

Mamma germano e i suoi piccini hanno rischiato di finire sotto il treno e di essere aggrediti da un serpente. Ma, fortunatamente, a salvare la famigliola formata da un esemplare di germano reale e dai suoi 10 anatroccoli sono state due volontarie dell’Enpa. La richiesta di aiuto è arrivata da una casa di corte di via San Gottardo dove l’animale aveva deciso di prendere casa. Gli inquilini, dopo aver riposto l’animale e i suoi piccoli all’interno di uno scatolone, hanno telefonato all’Ente nazionale protezione animali di Monza che si è attivato per il recupero della famigliola e il suo trasferimento nel Parco di Monza. Ma nel frattempo mamma germana si è allontanata arrivando proprio vicina ai binari della ferrovia accanto alla casa. E la sfortuna ha voluto che anche lo scatolone con i 10 anatroccoli a causa del vento si rovesciasse e i piccolini sono ruzzolati vicino alla loro mamma. Giunte sul posto Lara e Federica, due volontarie dell’Enpa, hanno chiesto l’intervento urgente degli addetti dell’ufficio Manutenzione delle Ferrovie dello Stato per poter accedere in sicurezza in quella zona, vietata al passeggio, dove la mamma e i suoi anatroccoli erano finiti. Sono riuscite a recuperare gli animali. Ma a rendere ancora più complicato l’intervento è arrivato un serpente che un inquilino giunto in aiuto delle volontarie è riuscito a tenere a debita distanza. La dolce famigliola è stata messa in salvo: nessuno è rimasto ferito, malgrado la caduta, ma i piccoli sono rimasti solo spaventati e assetati. Dopo i controlli del caso mamma germano e i suoi piccoli sono stati trasferiti nel Parco, vicino al Lambro.

Ma storia a lieto arriva anche da Villasanta. Alcuni ragazzini domenica scorsa mentre erano ai giardinetti di via Segantini per una partita di basket hanno trovato un riccio all’interno di un tubo conficcato nel terreno. L’animale non riusciva più a uscire e in ragazzi non sapevano come fare a salvarlo senza ferirsi. Hanno telefonato all’Enpa e chiesto aiuto. Sul posto si sono recati un volontario e il presidente Giorgio Riva. Il volontario ha indossato un guanto ed è riuscito a recuperare l’animale che è stato portato al rifugio dell’Enpa per le cure del caso. "Complimenti ai ragazzi per il loro gesto di civiltà e di rispetto nei confronti degli animali - commentano dall’Enpa -. Troppo spesso la cronaca ci parla di adolescenti che maltrattano, e alcune volte uccidono, gli animali. Questa volta invece grazie alla loro telefonata ci hanno permesso di salvare quel povero riccio".

Barbara Apicella

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?