Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
31 mag 2022

Maltempo Danni ai campi fino al 40%

Le stime di Coldiretti dopo l’ultima grandinata tra Agrate e Brugherio

31 mag 2022
Sergio Meroni, Coldiretti Brianza
Sergio Meroni, Coldiretti Brianza
Sergio Meroni, Coldiretti Brianza
Sergio Meroni, Coldiretti Brianza
Sergio Meroni, Coldiretti Brianza
Sergio Meroni, Coldiretti Brianza

Una siccità record durante l’inverno e poi in primavera ondate di caldo che portano nubifragi e grandinate. L’ultima lo scorso fine settimana ha fatto danni solo in una piccola area: "Ha colpito soprattutto la zona sud ovest del milanese – spiega Sergio Meroni, segretario di zona per la Brianza di Coldiretti – ma ha preso anche una fascia di campi ad Agrate, Brugherio e Carugate con danni anche al 30 o 40 per cento del raccolto di cereali a spiga come grano, orzo e frumento. Fortunatamente invece nell’alta Brianza c’è stato poco o nulla". Ma questa situazione non lascia tranquilli gli agricoltori brianzoli. Perché sanno che se stavolta l’hanno scampata potrebbe non essere così la prossima. Improvvise tempeste, associate a grandine o rovesci violenti, sono ormai fenomeni attesi come conseguenza delle forti ondate di caldo che investono anche la Brianza.

"Arriviamo da 4 mesi di siccità invernale che in Brianza paghiamo con un calo medio della produzione agricola del 15 o 20 per cento – prosegue Meroni – mentre ora arrivano nubifragi e grandinate che rischiano di distruggere i raccolti. Con queste ondate di caldo abbiamo paura delle tempeste improvvise che possono rovinare il lavoro di un intero anno. Il cambiamento climatico si sente molto anche in Brianza, è saltato l’equilibrio stagionale del territorio e siamo preoccupati. Per esempio – conclude – settimana prossima sono annunciate temperature di 40 gradi con tutti i rischi di nuove grandinate e gravi danni ai raccolti".

Martino Agostoni

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?