Limbiate (Monza e Brianza), 26 febbraio 2021 - Una lunga e ordinata fila di persone davanti alla camera ardente di Luca Attanasio l'ambasciatore italiano ucciso lunedì in Congo insieme al carabiniere Vittorio Iacovacci e all'autista Mustapha Milompa. Dopo i funerali di stato ieri a Roma, da oggi è il suo paese, Limbiate, al quale era molto legato, a volergli rendere omaggio. La camera ardente è stata allestita nell'atrio del Comune: la bara avvolta nel tricolore, il picchetto d'onore dei carabinieri in alta uniforme, uno schermo su cui vengono  proiettate immagini e interviste dell'ambasciatore. All'apertura della camera ardente erano presenti la vedova e i genitori di Attanasio. Domani si svolgeranno le esequie pubbliche al campo sportivo celebrate dall'arcivescovo di Milano Mario Delpini.