Verano Brianza (Monza), 17 maggio 2018 - Dieci anni di Live. Dieci anni di solidarietà. E di sogni realizzati: quelli degli appassionati, di poter avere la maglia originale e autografata del proprio campione preferito. E quelli di tante associazioni, scuole, persone che hanno ricevuto aiuti concreti, tangibili. Defibrillatori – ben 180 in tutta Italia e anche fuori confine – ma anche materiali, abbigliamento e contributi economici. In caso di terremoto, alluvioni, bambini con gravi malattie: Live ha sempre risposto presente. Con prontezza e grande generosità.

Grazie in primis ai suoi componenti – Andrea Zalamena, Francesca Fontana, Matteo Massardi, Filippo Abirascid, Vittorio Ravazzini – e poi ai suoi testimonial: tanti giocatori professionisti, che donano le magliette da mettere all'asta online, per raccogliere i fondi. “Capitano” della squadra di testimonial Leonardo Bonucci, che non è voluto mancare alla grande festa svoltasi lunedi sera al ristorante Mr Brown di Verano. Con 250 invitati, tra i quali molti volti noti del calcio nazionale e brianzolo: Mattia Caldara, difensore dell'Atalanta promesso sposo della Juventus, Luca Antonelli, terzino del Milan, tanti giocatori di Pisa, Cremonese, Padova, e poi quelli del Renate e il presidente del Monza Nicola Colombo. Non potevano mancare anche Giacomo Bindi e Alessandro Lambrughi che hanno collaborato alla nascita di Live nel 2008.

“Live Onlus ha festeggiato 10 anni con una bellissima festa – dice il presidente Andrea Zalamena, stanco ma felice -. Tanti i calciatori testimonial presenti: ragazzi che sono cresciuti insieme a noi durante questi anni e che permettono a Live di raggiungere grandi risultati, grazie alla loro enorme disponibilità. Ora siamo arrivati a 180 consegne, con i 6 defibrillatori donati durante la serata, e proseguiremo nelle prossime settimane, perché già c’è una lunga lista d’attesa per i preziosi apparecchi salvavita”.

A ricevere i defibrillatori sono stati i vigili del fuoco di Bovisio Masciago, il collegio Guastalla di Monza, il Gruppo Sportivo Albiatese, la scuola primaria di Villa d'Adda. E ancora il lido balneare per disabili aperto in Sardegna dall'allenatore del Pisa Mario Petrone e l'Aurora Desio, che ha ricambiato donando la propria maglia di prima #SquadraAntiBulli di Italia, che è stata firmata dai campioni e verrà a sua volta messa all'asta online. Durante l'asta svoltasi al Mr Brown, invece, condotta da uno scatenato Vittorio Brumotti di Striscia la Notizia, sono stati raccolti oltre 6mila euro, con in palio le maglie di Donnarumma, Bonucci, Dybala, Icardi, Higuain, Messi.

“Vorrei davvero ringraziare tutti – conclude Zalamena - lo staff di Live, i testimonial, in primis Bonucci e Brumotti, tutti quelli che in tanti anni ci hanno sostenuto e continuano a farlo, le aziende che appoggiano il nostro lavoro, come la storica Dell’Orto, tutte le persone presenti alla cena. Grazie”. Un assegno da mille euro è stato donato da Pietro Mattia Maddaluno della Legea di Lecco.
“Questo siamo noi – ha detto Francesca Fontana -, non solo defibrillatori e solidarietà che parte dai campioni ma anche aiuti concreti, con i bambini in prima linea: con loro abbiamo portato vestiti e coperte ai senzatetto di Milano, siamo stati in un orfanotrofio, abbiamo portato giocattoli al comitato Maria Letizia Verga”. Solidarietà vera, con un cuore grande così che batte forte da dieci anni.