Quotidiano Nazionale logo
27 apr 2022

Lezioni di make-up contro il cancro

Tornano online all’Asst Brianza le consulenze estetiche per le donne che stanno combattendo con la malattia

barbara calderola
Cronaca
Paola Pozzi, primario di Oncologia. all’ospedale di Desio con. Mirella Gautiero
Paola Pozzi, primario di Oncologia. all’ospedale di Desio con. Mirella Gautiero
Paola Pozzi, primario di Oncologia. all’ospedale di Desio con. Mirella Gautiero

di Barbara Calderola

Trucco e trattamenti di bellezza contro il cancro. Tornano online all’Asst Brianza le lezioni di make-up de “La forza e il sorriso“, l’associazione che ha già aiutato 300 donne sul territorio con 83 sedute di beauty a combattere la battaglia più difficile: nascondere gli effetti delle cure sul viso.

Non un capriccio, o una leggerezza davanti alla malattia che fa più paura, "ma un altro passo verso la guarigione – dice il direttore generale Marco Trivelli –. Questa attività è una leva del percorso di umanizzazione delle cure che ci guida sempre. La bussola per ogni iniziativa".

Si parte da Desio, lo staff di Oncologia è veterano delle sedute con i visagisti che insegnano alle signore tutti i trucchi del mestiere per mascherare i problemi causati dalle terapie. Come nella versione faccia a faccia, cancellata dal Sars-Cov 2, anche il laboratorio in videoconferenza prevede la partecipazione di un gruppetto di quattro-sei pazienti. In cattedra, un beauty-coach, la onlus collabora con Cosmetica italiana, tante le aziende del settore che nel tempo si sono messe a disposizione della causa. Fra le pareti del reparto con numeri importanti - 6.800 day-hospital l’anno e 3mila visite - si fa di tutto per creare un ambiente familiare: tutti gli ambienti sono veri e propri salotti con piante, quadri, musica, aromoterapia, mentre tra i servizi ci sono i copricapi di Donatella e le parrucche di Cancro Primo Aiuto.

Non poteva mancare il trucco "anche grazie a questa iniziativa che contribuisce all’equilibrio psicologico in un momento difficile, Desio e Vimercate hanno conquistato i Bollini rosa, la patente di ospedali amici delle donne", ricorda la primario Paola Pozzi. Le corsie del Pio XI hanno aperto le porte ai truccatori per la prima volta nel 2009: "Oggi torniamo a donare alle pazienti uno sguardo positivo su se stesse", aggiunge Rossella Calori, alla guida dell’Oncologia aziendale.

È tutto gratuito, naturalmente, e per ogni partecipante c’è anche una trousse in regalo per mettere in pratica la teoria imparata in classe.

"Ricominciare è una grande gioia – dice Anna Segatti, presidente de La forza e il sorriso –. In questo momento di ripresa Desio è pronta a rimettersi in carreggiata dopo l’interruzione obbligata imposta dalla pandemia. Sono 52 gli enti che collaborano con noi da Nord a Sud del Paese ospitando i laboratori. Quelli brianzoli sono stati fra i primi".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?