Quotidiano Nazionale logo
20 feb 2022

L’attraversamento dell’Adda resta un nodo da sciogliere

La tratta D prevedeva il primo viadotto sul fiume ma è stata stralciata dall’ultima gara

Il presidente della Provincia Luca Santambrogio ha promosso l’assemblea dei sindaci
Il presidente della Provincia Luca Santambrogio ha promosso l’assemblea dei sindaci
Il presidente della Provincia Luca Santambrogio ha promosso l’assemblea dei sindaci

Ci sarà un doppio tavolo sui ponti. La cura per il traffico sempre più caotico passa anche dai collegamenti fra le diverse province lungo il corso dell’Adda: Brianza, Lecco e Bergamo, triangolo industriale fra i più importanti del Paese.

La tratta D di Pedemontana è rimasta fuori dall’ultimo appalto. La gara andata in assegnazione nei mesi scorsi riguardava infatti il tracciato fra Lentate sul Seveso e Vimercate, esattamente i lotti B2 e C.

Ma la tratta stralciata e ancora da mettere a fuoco in origine "prevedeva il primo viadotto della nostra storia sul fiume – spiega il presidente della Provincia Luca Santambrogio –. Il collegamento Cornate-Trezzo era contenuto nella prima ipotesi di tracciato, dobbiamo capire cosa ne sarà". C’è invece da lavorare sullo sdoppiamento, ferroviario e stradale, del ponte San Michele a Paderno. "La nuova versione porterà tanti mezzi pesanti ai nostri confini in un’area sguarnita da infrastrutture in grado di assorbirne la portata: anche su questo fronte servono soluzioni adeguate. I viadotti sono punti essenziali di accesso e di uscita dall’intero sistema viabilistico brianzolo".

Bar.Cal.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?