Quotidiano Nazionale logo
11 feb 2022

L’archistar taglia i piani sulle ceneri del Feltrificio

Mario Cucinella ridisegna l’ex area Scotti, passata al Fondo Antirion . La storica ciminiera sarà restaurata e convivrà col nuovo centro residenziale

cristina bertolini
Cronaca
L’archistar Mario Cucinella si sta occupando del piano
L’archistar Mario Cucinella si sta occupando del piano
L’archistar Mario Cucinella si sta occupando del piano

di Cristina Bertolini Nuovo proprietario e nuovo progetto per l’area ex Feltrificio Scotti: cala l’altezza degli edifici residenziali, rimane, anzi viene restaurata la ciminiera, preservata e rianimata l’area verde ad uso pubblico. Sparisce l’auditorium Teatro della musica, che sarà oggetto di una successiva variante al Pgt da traslare in piazzale Virgilio. Presentato mercoledì alla stampa il progetto per l’area da 10.370 metri quadrati di viale Cesare Battisti, che ha cambiato proprietario, passando al Fondo Antirion (fondi comuni di investimento immobiliari), riqualificato dall’immobiliare Varallo Group che si occupa di rigenerazione urbana delle aree dismesse. "Abbiamo pensato a un percorso di partenariato pubblico-privato – spiega l’assessora alle Politiche del territorio Martina Sassoli – per un processo di rigenerazione e riqualificazione urbana. Non è una variante urbanistica, non una deroga al precedente Piano integrato di intervento (PII), ma un nuovo progetto che tiene conto dei paramentri della precedente convenzione". Già messa in sicurezza Villa azzurra, dell’antico complesso industriale, e la Casa d’aste che resta di proprietà della Fondazione De Ponti e diventerà sede della Fondazione musicale Vincenzo Appiani. Il progetto è stato affidato all’archistar Mario Cucinella, che nel piano già approvato e in dialogo con la Soprintendenza ha immaginato due ali di edifici con un tetto che le unisce, con colori e materiali dal ferro al mattone che richiameranno l’antica ciminiera, incorniciando il cuore verde della nuova corte. "Ci sarà più spazio e più verde ad uso pubblico nella piazza", sottolinea il sindaco Dario Allevi. Rispetto al precedente progetto, come spiega l’architetto, quello attuale presenta un complesso edilizio a destinazione residenziale articolato su più livelli, imperniato su una corte centrale, con la presenza storica della ciminiera e la riqualificazione a verde delle aree libere. Le altezze saranno dai 3-4-5 piani: 3 piani quelle affacciate su viale Cesare Battisti (rispetto ai 4 piani del planivolumetrico di ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?