Per sostituire tutte le barriere paramassi servono 2,4 milioni di euro
Per sostituire tutte le barriere paramassi servono 2,4 milioni di euro

Si è conclusa in tempi record la procedura di gara per l’affidamento dei lavori per la strada della Forra. In 2 giorni, l’appalto è stato aggiudicato alla Edilcom srl di Borgo Lares (Trento). "Una bella notizia – ha dichiarato il presidente Samuele Alghisi – La ditta si è dimostrata disponibile ad iniziare al più presto i lavori e quindi siamo felici del fatto che nei tempi previsti potremmo restituire al territorio una strada storica, unica, affascinate, ma soprattutto sicura".

La strada, 6 chilometri incastonati nella roccia che hanno incantato Winston Churchill e che hanno fatto da set a un film di 007, era stata chiusa dalla Provincia a dicembre scorso, a seguito di una frana provocata dalla neve. I primi interventi per rimuovere i detriti (160mila euro la spesa) si sono conclusi a fine febbraio. Alcuni tratti sono stati riaperti nel tempo, ma per consentire la piena sicurezza bisogna sostituire le barriere paramassi. Costo: 2,4 milioni di euro, tutti a carico della Provincia. L’apertura potrebbe essere a settembre: troppo tardi per enti locali ed operatori, che contestano il lavoro della Provincia, perché sta penalizzando la stagione turistica. Nei giorni scorsi, l’assessore regionale alla Casa Alessandro Mattinzoli (gardesano), in qualità di coordinatore del Tavolo territoriale di Brescia, aveva chiesto ai ministri Gelmini e Giovannini di nominare un commissario per accelerare i tempi dei lavori.

Federica Pacella