Quotidiano Nazionale logo
8 apr 2022

La salute si insegna in fabbrica

Iniziative nelle aziende e formazione dei delegati: nel mirino azzardo e alcol

Il direttore sanitario di Ats Brianza, Emerico Maurizio Panciroli
Il direttore sanitario di Ats Brianza, Emerico Maurizio Panciroli
Il direttore sanitario di Ats Brianza, Emerico Maurizio Panciroli

Per prevenire gioco d’azzardo e dipendenze nasce “In Buona Sostanza“, un’iniziativa volta a potenziare la prevenzione del gioco d’azzardo patologico e le dipendenze, incontrando i brianzoli nei luoghi di lavoro, un ambito chiave, dove le persone passano gran parte del tempo. È promosso da Ats Brianza insieme a Whp (Workplace Health Promotion), rete di aziende riconosciuta dal ministero della Salute che favorisce l’adozione di stili di vita sani in ambienti di lavoro. “In Buona Sostanza“, si realizza in collaborazione con Lilt (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori) Milano Monza Brianza, per la diffusione della cultura della salute in azienda e il miglioramento del clima lavorativo. Per tutto il 2022 gli esperti di Lilt metteranno a disposizione dei referenti aziendali iniziative gratuite dedicate al benessere dei lavoratori. Proposte simili sono state collaudate dal 2019, tra cui Skills at Stake Work Progress, a cura di Impresa Sociale Spazio Giovani, che portava interventi di guerrilla marketing in una decina di aziende del territorio al fine di sensibilizzare contro il gioco d’azzardo, l’abuso di alcol e l’uso inconsapevole dello smartphone. Ha avuto successo anche la mostra interattiva come “Mind Trick - illusioni della mente“, ideata da CS&L Consorzio Sociale, che ha già coinvolto oltre 200 lavoratori con una serie di simulazioni sugli effetti delle dipendenze, che ha portato alla creazione di cinque video con Mind Trick Reloaded. Fruibile anche durante lo smart working e comunicata a 92 aziende della rete WHP, questa iniziativa, tuttora disponibile, garantisce una riflessione critica con il supporto di un esperto. "Si tratta di progetti di grande importanza – sottolinea il direttore sanitario di Ats Brianza Emerico Maurizio Panciroli – in grado di attivare la prevenzione contro le dipendenze, un fattore di rischio purtroppo diffuso e che, oltretutto, è andato ad aumentare proprio nei periodi di lockdown". Inoltre è stato lanciato il percorso “Formazione delegati sindacali e antenne sociali delle confederazioni sindacali“, per creare una rete di prevenzione in grado di attivarsi a sostegno delle situazioni di disagio e vulnerabilità. Si tratta di un corso di 70 ore rivolto ai lavoratori e cittadini del territorio di Monza Brianza (ambiti di Desio e Carate), che sta formando 22 nuovi delegati sindacali e 22 antenne sociali. Nella scorsa edizione, che interessava gli ambiti di Seregno e Vimercate, sono stati formati 23 delegati sindacali e 18 antenne sociali. Sul territorio di Lecco e Merate è prevista una nuova formazione per 10 delegati sindacali sul tema del gioco d’azzardo patologico. Per informazioni e adesione ai programmi scrivere a promozionesalute@ats-brianza.it o contattare il numero 039 2384876.

Cristina Bertolini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?