Quotidiano Nazionale logo
10 mag 2022

In bici fino al Ghisallo 100 volte in quattro mesi

La sfida di Salvatore Porcini, 64 anni, festeggiato alla meta da parenti ed amici dalla società UC Salvarani e dai due Comuni di Verano e Giussano

sonia ronconi
Cronaca
Ogni giorno ha scattato una foto che ha attestato l’impresa, al centesimo giro la festa
Ogni giorno ha scattato una foto che ha attestato l’impresa, al centesimo giro la festa
Ogni giorno ha scattato una foto che ha attestato l’impresa, al centesimo giro la festa

di Sonia Ronconi

Il ciclista veranese Salvatore Porcini, 64 anni, da due anni in pensione dopo una vita da artigiano, in poco più di quattro mesi ha scalato il Ghisallo cento volte. Un risultato da Guinness dei primati: con freddo, neve, pioggia, non ha mai mollato, sei giorni alla settimana dalla mattina presto alle 2 del pomeriggio. La centesima volta è stata domenica e c’è stata una grande festa all’arrivo. Centocinquanta persone, tra amici, parenti, simpatizzanti e colleghi della società UC Salvarani di Robbiano (Giussano), dove è tesserato.

Alla festa del risultato da primato hanno partecipato i Comuni di Verano e Giussano (poiché la sua società è di Robbiano). In 4 mesi e 5 giorni, Salvatore ha macinato ben 9mila chilometri con un dislivello di 100mila metri. "Come ogni mattina sono partito e all’arrivo in cima, al Santuario della Madonna del Ghisallo, verso le 10.30 – spiega Porcini felice di avere terminato la sua impresa – ho trovato tantissime persone che mi hanno applaudito e mi sono commosso. Ringrazio tutti gli amici e la mia società per il supporto. Anche mia moglie e la mia famiglia mi hanno sostenuto in questi lunghi mesi , spingendomi e dandomi sostegno. Grazie a Lino Basilico, presidente del “Gruppo sportivo di ciclismo Madonna del Ghisallo“. E ad Antonio Terragni presidente della “Polisportiva Ghisallo“ e ad Antonio Molteni presidente della “Fondazione Museo del Ciclismo Madonna del Ghisallo“".

Il veranese Salvatore Porcini, 64 anni, atleta della UC Salvarani ed ex maratoneta si prepara a entrare nell’albo dei record.

"Mi sono posto questo obiettivo, poiché avevo bisogno di una sfida – racconta Porcini –: 100 salite al Ghisallo entro la fine di maggio". Partendo da Verano Brianza, tra andata e ritorno sono circa 90 chilometri di pedalate. Arrivato in cima Porcini, ogni giorno ha scattato una foto che ha attestato l’impresa, l’ha quotidianamente inviata ai colleghi ciclisti amatoriali della UC Salvarani ripartendo in direzione Verano passando per Magreglio e tenendo una media di 22-23 chilometri orari.

"Nel 2021 il mio contachilometri ha segnato 24.800 chilometri – conclude Salvatore – In passato ho già scalato molti passi più famosi d’Italia perché ho sempre amato la montagna, entro dicembre vorrei chiudere l’anno toccando i 200mila metri di dislivello affrontati in sella della mia bicicletta" . Questa mattina Salvatore Porcini, inizierà una nuova sfida che si concluderà entro dicembre 2024. Ancora top secret la meta, anche se si può pensare ad un Passo e a un nuovo primato da Guinness.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?