Quotidiano Nazionale logo
13 feb 2022

Il suo ex la perseguita e la violenta

La donna lo ha denunciato dopo 6 mesi di angherie, la polizia grazie al Codice Rosso gli vieta di avvicinarsi

dario crippa
Cronaca
La donna era stata costretta a stravolgere le proprie abitudini di vita per sfuggire al molestatore
La donna era stata costretta a stravolgere le proprie abitudini di vita per sfuggire al molestatore
La donna era stata costretta a stravolgere le proprie abitudini di vita per sfuggire al molestatore

di Dario Crippa Non potrà più avvicinarsi a lei. Gli agenti della Questura di polizia di Monza hanno dato applicazione alla misura del Codice Rosso. E hanno dato esecuzione alla misura cautelare del divieto di avvicinamento. Ma la vicenda che si nasconde dietro è terribile. E parla di stalking, appostamenti, persecuzione e violenza sessuale, anche se per questi reati l’esito giudiziario è ancora da scrivere. Circa sei mesi fa la vittima aveva chiuso la relazione sentimentale con un uomo di 50 anni di Monza, a causa di una sua eccessiva possessività che alcune volte era scaturita in comportamenti aggressivi. L’uomo, che però non si era mai rassegnato all’interruzione della relazione, ha cercato soprattutto negli ultimi mesi un continuo contatto con la donna, attraverso messaggi, anche 6070 al giorno, incontri presso l’abitazione della stessa e addirittura “casuali” incontri in diversi luoghi cittadini che avevano ben poco purtroppo di “casuale”. Una vera e propria persecuzione sfociata in un recente episodio, finalmente denunciato dalla vittima, in cui l’uomo l’avrebbe costretta, dopo averla convinta, con finte promesse di un nuovo rapporto sentimentale sereno e felice per entrambi, ad accompagnarlo a casa. Qui, l’uomo ha cercato di convincere la donna a dargli una seconda possibilità e riprendere la relazione sentimentale, ma vista l’insistenza della donna a non volerne sapere di lui, l’ha costretta a subire un rapporto sessuale, bloccandola fisicamente al punto da impedirle la fuga. Comportamenti prevaricatori, alternati a promesse di amore e minacce, molestie e pedinamenti hanno reso impossibile la vita della donna, in un senso perenne di ansia e preoccupazione. Fino a quando l’ostinazione dell’uomo ha costretto la vittima a modificare le proprie abitudini di vita, limitando l‘uso di social network e di strumenti di comunicazione, e persino gli spostamenti fisici, oper i quali è stata costretta a chiedere che qualcuno la accompagnasse ogni volta cye ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?