Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
3 mag 2022

Il Premio Walter Fontana a chi ha lavorato durante la pandemia

Ieri in Villa Reale l’appuntamento di Cancro primo aiuto. Riconoscimenti a Silvio Brusaferro e alla prefetta Patrizia Palmisani

3 mag 2022

Torna il Premio Walter Fontana, con un’edizione speciale dedicata a chi si è prodigato durante la prima fase della pandemia. Ieri la consegna alla Villa Reale. L’associazione Cancro primo aiuto ha fatto sua la sofferenza della pandemia, come quella oncologica, chiamando a raccolta i suoi 70 volontari e 150 aziende per rispondere ai bisogni.

Il Premio Walter Fontana è il più alto riconoscimento di Cancro primo aiuto onlus, dedicato alla memoria del senatore brianzolo che ne ha ispirato la fondazione 27 anni fa. Il riconoscimento è stato assegnato a Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto superiore di Sanità, e alla prefetta Patrizia Palmisani che ha ricordato i giorni della pandemia, il costante raccordo fra le istituzioni e il prezioso aiuto della Cpa che ha mosso le forze sociali per reperire fondi e mezzi. Premiati anche Walter Bergamaschi (direttore di Ats Milano), a Vittorio Adrea Guardamagna (direttore unità di cure palliative e terapia del dolore all’Istituto oncologico europeo) a Flavio Roda (presidente della Federazione italiana sport invernali) e a Alberto Zoli, direttore generale di Areu (l’Area lombarda di emergenza urgenza). Il premio è stato assegnato anche alle aziende del territorio che si sono prodigate per sostenere le attività benefiche: Dell’Orto Spa, Gruppo Fontana Spa, Italsilva Commerciale srl e Sacma Spa. "Il premio – ha ricordato l’amministratore delegato Flavio Ferrari – è nato sull’esperienza di monsignor Angelo Bazzarri, presidente della Fondazione Don Gnocchi, creatore dell’hospice di via Montecassino a Monza. Proprio a don Bazzarri andò il primo Premio Walter Fontana".

Ferrari ha poi ricordato il suocero imprenditore e senatore Walter Fontana, ispiratore dell’associazione.

Fra i progetti, la riqualificazione dell’ospedale di Desio e l’ampliamento del Progetto parrucche.

Cristina Bertolini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?