Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
25 gen 2022

I verdi indicano le priorità per una Lissone più ecologica e sostenibile

Proposte avanzate con una lettera aperta inviata a sindaca, Giunta e Consiglio comunale e discusse anche con i cittadini

25 gen 2022
fabio luongo
Cronaca

di Fabio Luongo Rivedere il Pgt per azzerare effettivamente il consumo di suolo in città. Bloccare le edificazioni ancora possibili nell’area verde di via don Bernasconi chiamata dai lissonesi "il Pratone". E ancora, usare i tetti dei tanti capannoni industriali per installare impianti fotovoltaici, per aumentare in maniera netta la produzione di energia da fonti rinnovabili e abbattere così le emissioni nocive. E poi attivare finalmente la tariffa puntuale nella raccolta dei rifiuti indifferenziati, per ridurne significativamente la quantità, visto che già da anni ormai sono stati introdotti i sacchi con chip elettronico identificativo. Sono le proposte avanzate, con una lettera aperta inviata a sindaco, Giunta e consiglio comunale, da Europa Verde-Verdi Lissone e dal circolo SEquS-Sostenibilità Equità Solidarietà. Obiettivo dichiarato, indicare all’Amministrazione e a tutte le forze politiche locali le priorità per una Lissone più ecologica e sostenibile. Temi di cui i rappresentanti cittadini dei Verdi hanno discusso anche direttamente con gli abitanti nel corso del weekend, con un banchetto in piazza Libertà. L’idea è spingere il più possibile perché l’emergenza ambientale e le soluzioni già praticabili trovino uno spazio adeguato nei futuri programmi politici cittadini, alle soglie delle nuove elezioni comunali. "Considerati gli obiettivi di drastica riduzione dei gas climalteranti da conseguire entro un decennio - chiedono gli esponenti locali di Europa Verde - il Comune sta predisponendo una strategia e delle azioni adeguate ed efficaci?". La prima richiesta in tal senso da parte dei Verdi è quindi quella di dotare la città di un "bilancio del carbonio", per sapere "quanto Lissone impatti sul clima e sull’ambiente e quanto eventuali provvedimenti risultino efficaci per la riduzione delle emissioni". "Ogni singola proposta di nuova attività o intervento sul territorio dovrebbe essere accompagnata da un bilancio delle emissioni climalteranti, redatto da un soggetto indipendente", scrivono: in caso aumentasse l’inquinamento "non potrà ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?