Monza, 16 maggio 2018 – Eroina a minorenni. Appena 10 euro per una dose. Operazione "New Brown sugar", l'eroina è tornata. Una ragazzina di appena 15 anni era stata iniziata allo sballo dal fidanzato, più grande, oggi 23 anni, che spacciava alla zona della stazione ferroviaria. L'indagine della polizia, iniziata un paio di anni fa dopo aver raccolto il racconto in lacrime dei genitori della ragazzina, ha portato a una scoperta inquietante: a Monza si spaccia eroina e soprattutto a studenti minorenni. Affascinati dallo sballo facile e dai prezzi davvero modici per comprarsi una dose.

Gli agenti del Nucleo investigativo del Commissariato di polizia Monza hanno arrestato tre di questi spacciatori senza scrupoli, tutti a Villasanta: il fidanzatino di 23 anni, e i suoi fornitori, un tunisino di 46, un altro italiano di 49. Sui loro cellulari e negli appostamenti in stazione, la prova di almeno 24 clienti, la stragrande maggioranza minorenni. Altri due “giovani” di Monza (34 e 27 anni) se la sono cavata con una denuncia a piede libero.

Per tutti l'accusa è detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio con l'aggravante della minore età dei clientiSequestrate eroina, materiale da taglio, una pistola scacciacani.