Quotidiano Nazionale logo
14 apr 2022

Conclusi i lavori di restauro al mausoleo e alla villa dei Casati

Sono stati realizzati interventi di consolidamento dei materiali delle colonne doriche in arenari oltre alla copertura della cupola

Sistemato anche il muro perimetrale del Mausoleo Casati all’interno del cimitero
Sistemato anche il muro perimetrale del Mausoleo Casati all’interno del cimitero
Sistemato anche il muro perimetrale del Mausoleo Casati all’interno del cimitero

Sono ufficialmente terminati i lavori di restauro conservativo del corpo ellittico e della Torretta di Villa Casati.

"Con grande soddisfazione riconsegniamo alla nostra città la torretta di Villa Casati, simbolo di Muggiò, restituendola alla sua luminosa bellezza. La valorizzazione del nostro patrimonio equivale alla valorizzazione della storia locale e ha la funzione di favorire la memoria e sviluppare un senso di identità collettiva. Si continua dunque in un percorso avviato parecchi anni fa e che ci vedrà impegnati in un costante e determinato lavoro di recupero dei beni culturali cittadini", sottolinea la sindaca Maria Fiorito.

Il restauro, frutto di una convenzione urbanistica, ha interessato interventi di consolidamento dei materiali che costituiscono le colonne doriche in arenaria, la copertura in rame della cupola e la superficie del corpo ellittico, parte della facciata che prospetta sul parco Casati.

Intanto sono terminati i lavori di restauro della Corte d’onore di Palazzo Isimbardi e del muro perimetrale del Mausoleo Casati all’interno del cimitero della città e di alcune lapidi storiche commemorative. Sono in corso d’opera il restauro della sala espositiva Pier Paolo Pasolini nel sotterraneo di Villa Casati e prossimi all’avvio i restauri dell’andito affrescato di Palazzo Isimbardi con il suo fronte sud. L’amministrazione ha anche partecipato al bando Pnrr per i parchi storici con un progetto di riqualificazione del parco all’inglese di Villa Casati. Il cantiere è stato aperto a metà dicembre e, tolti i tempi tecnici dovuti a fattori esterni come quelli climatici, è durato circa due mesi.

Veronica Todaro

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?