Prostituzione nel centro massaggi di Ponsacco
Prostituzione nel centro massaggi di Ponsacco

Carate Brianza (Monza), 23 Settembre 2019 - E' stata condannata a 2 anni di reclusione con la sospensione condizionale della pena Kyra Kole, all'anagrafe Edyna Greta Gyorgy, la 34enne ungherese residente a Pioltello, con all'attivo la partecipazione in tv al cast di 'Ciao Darwin', accusata di avere gestito un giro di squillo in un centro massaggi in via Colombo a Carate Brianza. La condanna le è stata inflitta per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione nel processo con rito abbreviato davanti alla gup del Tribunale di Monza Pierangela Renda.

Per la showgirl e dj la Procura aveva chiesto 4 anni di reclusione. Kyra Kole era stata sottoposta a fermo dai carabinieri della Compagnia di Seregno, ma poi aveva ottenuto prima gli arresti domiciliari e poi il solo divieto di espatrio. La 34enne si difendeva dalle accuse contestate sostenendo che nel centro di Carate Brianza le ragazze non hanno mai avuto con i clienti alcun rapporto sessuale, semmai qualche massaggio un po' spinto. Le motivazioni della condanna con la pena sospesa non sono ancora state rese note ma pare che sia passata la tesi secondo cui le 'massaggiatrici' non erano indotte dalla ungherese a prostituirsi, ma lavoravano a partita Iva ed arrivavano persino a litigare tra di loro per contendersi i clienti ed ottenere maggiori profitti, di cui una quota spettava alla 34enne titolare della società che stava dietro al business.