La nuova fabbrica Candy a Eskişehir in Turchia
La nuova fabbrica Candy a Eskişehir in Turchia

Brugherio (Monza e Brianza), 25 maggio 2018 - Niente robot a Brugherio per Candy, il colosso brianzolo degli elettrodomestici produrrà 800mila lavastoviglie intelligenti, ma in Turchia. In Brianza resta tutto come è adesso, niente crescita niente tagli, a parte i 200 esuberi con contratto di solidarietà in scadenza a settembre. Ma l’accordo sarebbe vicino per i manager. Ieri, l’annuncio insieme alla presentazione di un 2017da incorniciare: +14% rispetto all’anno precedente con ricavi consolidati a 1,148 miliardi e, soprattutto, conquista di quote di mercato, +0,4%, che fanno del marchio di casa quello che cresce di più nel settore per il secondo anno di fila. Il risultato netto è pari a 2,2 milioni di euro, in calo rispetto ai 12 milioni del 2016. Il fatturato è stato conseguito per gran parte all'interno dei confini Europei, con Uk (21%), Francia (18%), Italia (17%), Penisola Iberica (6,5%) e Germania (4,5%) "a recitare un ruolo primario insieme alla Russia attualmente in forte crescita", spiega Beppe Fumagalli, amministratore delegato. La società conferma gli obiettivi, che puntano "a sfondare il tetto di 2 miliardi di euro di fatturato entro i prossimi quattro anni”.