Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
18 giu 2022

Brugherio, rubano la borsa a un'anziana e poi prelevano mille euro: arrestati

I carabinieri li hanno notati per atteggiamenti sospetti al bancomat

18 giu 2022
dario crippa
Cronaca

Rubano la borsetta a un’anziana e prelevano 1.000 euro dal suo bancomat. Un reato ignobile, stroncato per fortuna dai carabinieri, che hanno arrestato 2 criminali. I carabinieri della Stazione di Brugherio hanno arrestato infatti flagranza due individui, un uomo e una donna, ritenuti responsabili di furto aggravato e indebito utilizzo di strumenti di pagamento. 

Nel corso degli ordinari servizi di controllo del territorio, i militari avevano notato una giovane donna intenta a prelevare da uno sportello bancomat, guardandosi più volte intorno. Insospettiti, hanno deciso di vederci più chiaro e hanno proceduto dunque a un controllo. La ragazza, nel fornire i documenti, ha tentato di celare nella manica della felpa la cifra di 1.000 euro in contanti e un bancomat intestato a una terza persona, con un biglietto di carta riportante il relativo codice scritto a penna. Condotta verso l’auto di servizio per approfondire il controllo, la donna, notato il complice, ha provato a metterlo in fuga urlando, ma quest'ultimo è stato  prontamente bloccato dai militari e condotto in caserma. 

Qui, nel frattempo, si era presentata la proprietaria del bancomat, una signora di 81 anni per presentare una denuncia. La vittima ha infatti spiegato ai carabinieri di essersi recata poco prima a fare la spesa e che, in un attimo di distrazione, qualcuno si era appropriato della sua borsetta, nella quale era contenuto anche il bancomat. Poco dopo, la banca le aveva mandato un messaggio con cui la informava del prelievo di 1.000 euro appena effettuato con la sua tessera.

Ormai era tutto chiaro e una perquisizione dell'uomo ha fatto ritrovare proprio la borsa appena rubata alla vecchietta,  alla quale è stata poi restituita con il relativo contenuto. Mentre i due individui sono stati tratti in arresto e messi a disposizione dell’Autorità giudiziaria di Monza.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?