Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
31 mag 2022

Basta spaccio nelle scuole con le body cam

Otto dispositivi consegnati alla polizia locale ma va adeguato il regolamento

31 mag 2022
L’avvio nel nuovo anno scolastico
L’avvio nel nuovo anno scolastico
L’avvio nel nuovo anno scolastico
L’avvio nel nuovo anno scolastico
L’avvio nel nuovo anno scolastico
L’avvio nel nuovo anno scolastico

Occhi elettronici puntati sulle scuole, da settembre, a Desio. Per prevenire o reprimere degrado e delinquenza, a partire dallo spaccio, sempre più, purtroppo, un affare che coinvolge, sia come pusher che come clienti, i giovanissimi. Nell’ultimo Consiglio comunale è stato fatto un focus sulle otto “bodycam” acquistate dal Comune nell’ambito del progetto “Scuole Sicure”. L’input è arrivato da un’interrogazione presentata dal capogruppo della Lega Martina Cambiaghi: "È importante confrontarsi con la nostra amministrazione su temi così sensibili – spiega - anche a Desio la Lega pone particolare attenzione alla tutela dei nostri studenti e decide di investire su ingenti misure di sicurezza. È imprescindibile che la scuola sia un luogo protetto e controllato, anche per contrastare possibili dinamiche di degrado come lo spaccio di stupefacenti. Per questo abbiamo voluto fare il punto sull’implementazione delle otto bodycam in dotazione al Comune: pensiamo possano essere uno strumento funzionale e crediamo che agevoleranno le operazioni degli agenti della polizia locale". A spiegare i prossimi passaggi è stato il vicesindaco Andrea Villa: "L’amministrazione è impegnata per aggiornare e adeguare correttamente l’attuale regolamento dedicato alla videosorveglianza, ormai obsoleto e con pecche strutturali. Una volta ultimate queste operazioni le dotazioni verranno distribuite e il progetto acquisirà una marcia in più a partire dal prossimo anno scolastico".

Alessandro Crisafulli

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?